you reporter

Spiaggia "fascista", interrogazione del Pd

Sottomarina

85904

11/07/2017 - 18:42

“Quanto accaduto a Sottomarina non può essere derubricato a folklore o ad atto goliardico, si tratta di apologia del fascismo. Le istituzioni devono essere vigili e parte attiva nella difesa dei principi costituzionali e democratici, perciò invitiamo la Regione a intervenire”.


A chiederlo sono il capogruppo del Partito democratico Stefano Fracasso e il consigliere Claudio Sinigaglia, primi firmatari di un’interrogazione sottoscritta da tutto il gruppo, a proposito della vicenda dello stabilimento balneare Playa Punta Canna a Sottomarina di Chioggia.


“Cartelli inneggianti al fascismo, fotografie di Mussolini, un minaccioso ‘Zona antidemocratica e a regime’ scritto all’ingresso del parcheggio, addirittura riferimenti alle camere a gas e auspicando lo ‘sterminio dei tossici’".


"Non è un gioco, non è una goliardata e non stiamo facendo una ‘sterile polemica’ come sostiene il capogruppo della Lega Finco. La Prefettura ha ordinato l’immediata rimozione di ogni riferimento al Ventennio, vietando l’ulteriore diffusione di messaggi contro la democrazia e la Digos ha denunciato il gestore dello stabilimento. Quanto accaduto è gravissimo anche perché accaduto su un terreno che è dello Stato. Zaia interviene prontamente su tutto, questa volta però ha avuto un lunghissimo attimo di distrazione. Solo silenzio, quindi chiediamo al governatore a Zaia di battere un colpo: come intende intervenire la Regione nella vicenda?"


Sulla "Voce" in edicola mercoledì 12 luglio il servizio completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl