you reporter

Referendum autonomia, al seggio con la tessera elettorale

L'accordo con i prefetti

92608

06/09/2017 - 10:46


Zaia intervista finale from La voce di Rovigo on Vimeo.



C'è l'accordo fra Regione e prefetti delle province venete sui problemi organizzativi del referendum del 22 ottobre sull'autonomia del Veneto.



“Stiamo percorrendo una strada impervia e non nota - ha spiegato Zaia - perché è la prima volta che una regione tiene un referendum così significativo con valenza costituzionale: il cammino richiesto dalla legge per fare le cose per bene è concluso. Ringrazio per la disponibilità a collaborare il ministro dell’Interno, Minniti, e i prefetti del Veneto, anche perché gli aspetti pratici e operativi da organizzare sono moltissimi, dai più rilevanti, come l’attivazione delle istituzioni, a quelli più curiosi, come il reperimento delle matite copiative. Un gran lavoro, che ci apprestiamo a fare assieme per permettere ai veneti di esprimersi su una questione fondamentale per il loro futuro”.



Risolto anche il “problema” dell’utilizzo o meno della tessera elettorale personale: gli elettori dovranno recarsi ai seggi portandola con sé ed esibendola agli scrutatori. Una volta espresso il voto, non verrà apposto il tradizionale timbro sulla tessera, ma verrà rilasciata una ricevuta che attesterà l’avvenuta espressione di voto.



Nell’intesa il ministero dell’Interno garantisce la collaborazione tecnico organizzativa per la revisione e la messa a disposizione delle liste elettorali, per la vigilanza sulla propaganda elettorale, per la tutela dell’ordine pubblico e il presidio dei seggi, per la messa a disposizione degli edifici scolastici.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl