you reporter

Prostituzione fra i profughi: l'ombra della malavita

L'allarme

95172

Foto d'archivio

25/09/2017 - 18:45

Fenomeni di prostituzione vicino agli hub che ospitano i profughi. E nello specifico a Bagnoli.




Esplode la polemica dopo il caso della 19enne nigeriana picchiata e abbandonata seminuda in un parcheggio nella serata di venerdì (22 settembre).



Secondo quanto emerso dalle prime indagini la donna, che è seguita da una cooperativa di Conselve, potrebbe essere stata coinvolta in un giro di sfruttamento della prostituzione.



E' stata picchiata da un cliente?



O si è ribellata alla richiesta di prostituirsi?



Una situazione, in ogni caso, ad alto rischio, come ha spiegato il sindaco di Bagnoli che ha già chiesto un incontro ai responsabili dell'accoglienza. E' preoccupato, il sindaco, che la presenza di ragazze attiri gli interessi della malavita. Così come è preoccupato dalla presenza a San Siro di gruppi di donne in un hub in cui alloggiano quasi 700 profughi maschi.



E nelle opposizioni prende corpo l'idea di organizzare una nuova manifestazione di protesta in piazza per chiedere che venga mantenuta la promessa fatta dl ministro Minniti di "alleggerire" fino alla chiusura l'hub di San Siro così come quello poco distante di Conetta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl