you reporter

Lo jihadista arrestato a Ferrara: era inseguito dagli 007 di mezz'Europa

Il video dell'arresto

96847

Anis Hannachi

10/10/2017 - 15:19


arresto ferrara from La voce di Rovigo on Vimeo.





Non era un terrorista improvvisato. E tantomeno un... improvvisatore.



Anis Hannachi, il fratello del killer di Marsiglia, lo jihadista arrestato a Ferrara, era un esponente conosciuto nel mondo degli estremisti islamici.


Lo ha raccontato ieri, dopo due giorni di silenzio, il procuratore nazionale antiterrorismo: "È stato un foreign fighter in Siria e l'ipotesi è che abbia indottrinato il fratello maggiore", che invece aveva solo precedente per reati comuni".

E non solo: era arrivato in Italia una prima volta con i barconi dei clandestini, poi era ritornato in Siria, è riapparso in Francia in occasione dell'attentato messo a segno dal fratello, e poi è stato arrestato a Ferrara.



La domanda a cui gli inquirenti non riescono proprio a dare una risposta (o non vogliono farlo) è: perché proprio Ferrara? Che è una città in cui non si capita per caso...



Di Hannachi si è dunque parlato di nuovo nel corso di una conferenza stampa a Roma del procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Franco Roberti.
"Abbiamo un’imputazione francese che attribuisce ad Anis Hannachi la responsabilità sia per la partecipazione all’associazione terroristica internazionale, sia per concorso nel duplice omicidio di Marsiglia. Sappiamo bene che è stato un combattente, foreign fighter, in Siria, mentre del fratello maggiore, l’attentatore di Marsiglia, sappiamo che ha precedenti soltanto per reati comuni”.



Secondo gli investigatori sarebbe arrivato a Ferrara il 4 ottobre. E l'arresto non è stato casuale. Dal 4 ottobre in poi sono state almeno quattro le perquisizioni (fra cui una in uno studentato) alla ricerca di Hannnachi, sulle cui tracce c'erano gli 007 e le polizie di mezz'Europa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl