you reporter

Religione

Il prete controcorrente: "Siate coerenti, non fate il presepe"

La provocazione di don Luca, il "prete degli ultimi": "Oggi fare il presepe è ipocrita, quest’anno non farlo credo sia il più evangelico dei segni".

"Siate coerenti con le vostre idee, non fate il presepe"

03/12/2018 - 14:30

"Quest’anno non fare il presepio credo sia il più evangelico dei segni. Non farlo per rispetto del Vangelo e dei suoi valori, non farlo per rispetto dei poveri".

A lanciare il sasso nello stagno, prima con un post su Facebook e poi con un'intervista al Mattino di Padova, è un prete, don Luca Favarin, conosciutissimo in tutto il sud del Veneto per la sua attività nel sociale. Il "prete degli ultimi" non la manda a dire. "Oggi fare il presepio è ipocrita. Il presepe è l’immagine di un profugo che cerca riparo e lo trova in una stalla...".

E ancora: "L’Italia si è schierata per la “non accoglienza”. Poi però, in casa, tutti bravi a esibire le statuette...". 

"Credo che un Natale senza presepio sia più coerente...".

"Ho sempre detto che per quanto riguarda i profughi lo strumento migliore sia la micro accoglienza. I risultati migliori li abbiamo ottenuti inserendo questi ragazzi nelle piccole comunità, insegnando loro un lavoro".


  

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl