you reporter

Ferrovia

Adria-Venezia, arriva l'elettricità ma alcune fermate saranno soppresse

L'annuncio dell'assessore De Berti e di Gambato (Sistemi Territoriali): "Altrimenti aumenteranno i tempi di percorrenza".

84646

Fra vecchio e nuovo c'è la sua differenza

Vecchia littorina addio. Sulla Adria-Venezia sta per arrivare l’elettricità, e con essa una nuova generazione di convogli. Ma attenzione: il prezzo da pagare potrebbe essere la soppressione di alcune fermate.

E’ quanto hanno detto l’assessore regionale ai trasporti Elisa De Berti e il dg di Sistemi Territoriali Gian Michele Gambato, che nei giorni scorsi hanno incontrato - a porte chiuse - gli amministratori dei 12 Comuni attraversati dalla linea.

E non è tutto: “Con il nuovo sistema di sicurezza - ha detto Gambato - i tempi di percorrenza saranno più lunghi. Appena saranno stabilizzati saranno ridisegnati gli orari per permettere di rispettare le tabelle”. 

“Per velocizzare la linea - ha aggiunto la De Berti - esistono poche soluzioni: eliminare qualche fermata (16) e passaggio a livello (67). A tutti i sindaci ho chiesto subito di istituire dei tavoli per studiare soluzioni di viabilità. Sono sicura che, in cambio di un treno più veloce, qualcuno sarà disposto a rinunciare a qualche fermata”.

E per quanto riguarda la tempistica relativa ad elettrificazione e arrivo dei nuovi treni: “E’ solo questione di tempi tecnici - ha aggiunto l’assessore - stimabili in qualcosa come due anni”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl