you reporter

Salute

L'influenza picchia durissimo: i morti salgono a 5

Nuovo report: in Veneto 191mila i malati e 5 morti, 26 i casi gravi con complicanze. E il peggio deve ancora venire

L'influenza picchia durissimo: i morti salgono a 5

La Direzione prevenzione della Regione Veneto ha pubblicato l’ultimo aggiornamento sull’influenza.

Nell’ultima settimana monitorata (dal 21 al 27 gennaio) si è registrato un forte incremento dei casi, che hanno raggiunto un tasso di 11,01 per 1.000 residenti. Si può dunque stimare in 54.000, per questa settimana, i soggetti colpiti da influenza e complessivamente in 191mila 250 i veneti ammalati da inizio stagione. 

“Nelle prossime settimane – dicono gli esperti della Regione - sarà possibile capire l’intensità complessiva di questa stagione influenzale: dalle informazioni attualmente disponibili si può ipotizzare che il massimo stagionale lo si registrerà verso l’inizio di febbraio, e che il picco sarà tra i più alti degli ultimi anni”.

Il Rapporto della Direzione Prevenzione, indica che l’età maggiormente colpita è la fascia di bambini tra gli 0 ed i 4 anni ( 44,47 casi per 1.000 residenti), con un valore superiore tra i più elevati da parecchi anni a questa parte.

Ad oggi sono pervenute inoltre 26 segnalazioni di complicanze legate all’influenza. Tra queste, sono stati segnalati 5 decessi correlati con infezione da virus influenzale, in quattro soggetti anziani con patologie pregresse ed in un adolescente, il terribile caso di Luigi Martignago (leggi l'articolo).

I decessi sono stati notificati dalle Aziende Ulss Euganea (3), Marca Trevigiana (1) e Scaligera (1). Complessivamente, i ventisei casi sono stati segnalati dall’Azienda Ulss Euganea (11), Marca Trevigiana (5) Serenissima (3), Scaligera (3), Polesana (2) e Dolomiti (2).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl