you reporter

Il caso

Immigrato spazza la strada, i vigili multano

La sanzione da 350 euro è stata poi cancellata dal comandante

Foto d'archivio

I vigili urbani lo hanno fermato mentre spazzava la strada, e lo hanno multato in base alla norma sui "lavori in strada".

E' accaduto veramente, a Mestre. A vedersi comminata la sanzione da 350 euro è stato un immigrato di origine africana che, come ha dichiarato, spazzava "per integrarsi", chiedendo poi un aiuto economico ai passanti. 

“Desidero integrarmi onestamente senza chiedere l’elemosina”, aveva scritto l’uomo su un cartello.

La notizia ha fatto rapidamente il giro del web, con il comando della polizia locale sommerso dalle telefonate al punto da convincere il comandante a ritirare la multa al migrante giudicando il provvedimento "eccessivo".

 

Di fatto l'operato del ragazzo è stato equiparato alla pulizia obbligatoria dei plateatici dei locali pubblici e quella volontaria dei cittadini che spazzano il marciapiede davanti casa. Perché di questo, poi, si trattava. A dire il vero il controllo della pattuglia era stato originato dalla segnalazione di alcuni residenti. Il comandante, nel tentativo di smorzare i toni ha anche spiegato che sulla decisione di elevare la contravvenzione ha influito anche l'inesperienza dei vigili assunti da poco e non perfettamente a  conoscenza del regolamento.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl