you reporter

dolomiti

Salvati due alpinisti a 2.600 metri

Stanno entrambi bene, a parte la sofferenza per il freddo e la notte passata all'aperto

Salvati due alpinisti a 2.600 metri

Sono stati raggiunti ieri alle 15.20 i due alpinisti bloccati a 2.600 metri di quota sulla Cima dei Preti, al confine tra Veneto e Friuli, che avevano lanciato l’allarme venerdì sera tramite l'applicazione Georesq, richiesta che era arrivata alla stazione di soccorso di Pieve di Cadore (Belluno). Stanno entrambi bene, a parte la sofferenza per il freddo e la notte passata all'addiaccio.

I soccorritori hanno proceduto al recupero in sicurezza. Altri quattro soccorritori sono andati incontro al gruppo dal Bivacco Greselin lungo la via di salita normale (800 metri di dislivello) sulla vetta, mentre un altro gruppo di soccorritori è partito dal fondovalle per salire fino al Bivacco Greselin con altri viveri e abbigliamento (1200 metri di dislivello) di rinforzo.

Il complicato intervento è durato fino al calare della sera dato che il gruppo principale nel pomeriggio doveva ancora riguadagnare la vetta e di qui scendere, affrontando anche una calata con la corda.

Due dei quattro soccorritori di supporto hanno raggiunto la vetta, altri due hanno atteso nel punto in cui effettuare la calata con la corda per rientrare poi più facilmente al Bivacco Greselin e da lì verso il fondovalle a Cimolais (Pordenone).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl