Cerca

CORONAVIRUS IN ITALIA

Svelata la nuova maturità. Si parte il 17 giugno. E a settembre tutti in classe

Il ministro Lucia Azzolina ha parlato dell'esame rispondendo direttamente alle domande degli studenti

Esclusi ritorni in classe quest'anno scolastico. Unica eccezione, l'esame di maturità

Svelati, in buona parte, i connotati dell'esame di maturità 2020, che avrà caratteristiche peculiari, arrivando al termine di un anno scolastico assolutamente anomalo e che si spera irripetibile. Il ministro all'Istruzione Lucia Azzolina, infatti, ha parlato di questo e altri argomenti, risponendo direttamente alle domande degli studenti, sul sito Skuola.net

I crediti. Secondo lo schema messo a punto, se prima della pandemia c'erano 40 crediti dipendenti dall'andamento 'storico' dello studente e altri 60 legati all'esito delle prove d'esame, ora ce ne saranno 60 legati allo storico e 40 legati unicamente alla prova orale. Verosimilmente, l'orale non consisterà nella discussione di una tesina, ma su argomenti legati al programma.

La data di inizio. E' stata fissata al 17 giugno.

L'esame di terza media. Dovrebbe consistere nella stesura di una tesina, alla quale i ragazzi lavoreranno assieme ai docenti, poi ci sarà lo scrutinio.

Il ritorno a scuola. Al momento, non ci sono documenti ufficiali, ma, sempre rispondendo alle domande degli studenti, Azzolina ha spiegato che gli esperti sono al lavoro per individuare modalità il più sicure possibili di ritorno a scuola, precisando che "a settembre si deve assolutamente tornare in classe".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy