you reporter

FASE DUE

"Parrucchieri, bar e ristoranti potrebbero aprire, in alcune regioni, già il 18 maggio"

Il premier Conte: "Dal governo nessuna volontà di protrarre questo lockdown residuo, se c'è la possibilità di anticipare qualche data, possiamo anche valutare delle aperture ulteriori"

Coronavirus, parrucchiere, barbieri ed estetiste: 60 aziende hanno già chiuso

Parrucchieri, bar e ristoranti potrebbero aprire, in alcune regioni, già il 18 maggio. A confermarlo, scrive La Repubblica, adesso sono il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, che subordina il riavvio di queste attività all'approvazione delle linee guida da parte dell'Inail e, ovviamente, a un andamento positivo della curva epidemiologica.

"Dal governo - ha spiegato il premier - non c'è alcuna volontà di protrarre questo lockdown residuo, se c'è la possibilità di anticipare qualche data, possiamo anche valutare delle aperture ulteriori".

Parole confermate dal ministro Boccia. "Tra il 14 e il 15 maggio - ha spiegato - arriveranno le linee guida su estetisti e parrucchieri e il 18 pensiamo che potranno cominciare ad aprire. In base ai nostri dati e al nostro monitoraggio qualcosa può riaprire anche prima la data del primo giugno. Escludo che possano aprire prima del 18 maggio, ma da quel giorno - ribadisce - è probabile che alcuni esercizi possano ripartire".
rep

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl