you reporter

REGIONE DEL VENETO

Pesca, bonus anti-covid ai pescatori

L'esultanza dell'assessore regionale Cristiano Corazzari

“Senza pesca siamo persone inutili”

“Pesca e acquacoltura sono il distretto di punta per l’economia del Delta del Po. Il ‘bonus’ anti-Covid rappresenta per la flotta dei pescherecci veneti, i relativi centri ittici e le imprese dell’acquacoltura un ulteriore e doveroso segnale di attenzione verso le attività ittiche dell’economia ‘blu’, a sostegno di questa fase emergenziale”. Lo sottolinea l’assessore regionale al territorio, in relazione alla misura di aiuto per la liquidità e la continuità delle imprese del settore ittico richiedibile in via telematica da martedì prossimo. Il bonus potrà ammontare fino a 120 mila euro per azienda, in base al numero di imbarcazioni e di operatori.

“Questa amministrazione ha investito oltre 45 milioni di euro a favore del comparto ittico, coordinando al meglio e diversi strumenti disponibili, dai bandi comunitari ai fondi per la salvaguardia dell’assetto idrografico, a quelli di ristoro per le grandi calamità ed emergenze – aggiunge l’esponente polesano della giunta di palazzo Balbi – Un impegno economico, organizzativo e progettuale costante, che trova riscontro nei numeri della marineria veneta, prima in Italia per numero d imbarcazioni, nella stretta e vitale connessione tra pesca, agroalimentare e turismo, e nell’impegno degli operatori del comparto ittico per la sostenibilità e la conservazione delle risorse biologiche marine, la sicurezza alimentare, la salvaguardia dei territori costieri e il rapporto corretto dell’uomo con l’ambiente”.

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl