you reporter

FORMAZIONE

“Promuoviamo la cultura d’impresa”

Presentati i corsi della Luiss Business School che si terranno nel polo di Belluno

“Promuoviamo la cultura d’impresa”

27/02/2021 - 10:40

A un anno dal suo arrivo a Belluno la Business school della Luiss amplia la sua offerta e lo fa grazie a Confindustria Belluno Dolomiti e alla sinergia dell’associazione industriali con le “sorelle” di Trento, Udine, Venezia e Rovigo.

Il progetto è stato spiegato durante una conferenza stampa online aperta dalla presidente di Confindustria Belluno, Lorraine Berton: “Siamo orgogliosi del progetto e del suo sviluppo con la Luiss Business School insieme a Confindustria Venezia e Rovigo, Udine e Trento. La sede bellunese si rafforza come polo di riferimento per l’Italia accanto a Roma e Milano. Ringrazio anche le imprese che hanno già iscritto ai corsi i loro associati”.

“Pur avendo iniziato in un anno difficilissimo - spiega Berton, riferendosi all’inaugurazione dello scorso anno - quello che ci aspetta sarà migliore soprattutto perché la formazione e le competenze sono l’abc della crescita delle aziende”.

Il presidente di Confindustria Venezia Rovigo, Vincenzo Marinese, le ha fatto eco ribadendo la soddisfazione per le lezioni e le attività che sono proseguite durante lo scorso anno nonostante la pandemia. “Quando la presidente Berton mi ha chiamato per avviare il progetto ho risposto in modo entusiasta - ha aggiunto - la formazione è uno dei cardini per le aziende. La cultura d’impresa è uno dei fattori più importanti. Il fatto che la Luiss abbia voluto investire sulle competenze e i brand del territorio, mettendosi a disposizione di studenti, imprenditori e collaboratori, garantisce a tutti loro un modo per aprire nuove relazioni”. “Viviamo in un grande nord-est - ha sottolineato Marinese - dove esiste una capacità innata di essere complementari e fare aggregazione. Belluno, Venezia, Rovigo così come Udine e Trento delimitano un asse importante del Pil del nostro Paese, con vocazione all’estero e propensione di crescita”. Marinese ricorda le oltre mille ore di formazione che sono state concluse nel 2020, nonostante il Covid “che hanno dimostrato il tessuto resiliente dell’imprenditoria. Il mercato si affronta con le regole e il sapere e questo è un investimento straordinario, non ne esistono di migliori”. “Daremo il nostro contributo per pubblicizzare quanto più possibile la partecipazione ai corsi e affinché ne vengano avviati tanti altri - conclude Marinese - così un giorno ci guarderemo indietro insieme vedendo da dove sia partita questa idea di successo”.

Paolo Boccardelli, direttore di Luiss Business School ed Enzo Peruffo, che coordina il master in Business administration, hanno ricordato come siano dieci i corsi executive già attivati e rivolti alle imprese, oltre al master in marketing e vendite. Mentre in aprile partiranno altri executive: Digital export management dedicato in parte al settore dell’occhialeria; Amministrazione, finanza e controllo; Project management basic. Poi ulteriori quattro master per i giovani. Senza dimenticare la Winter school, la cui offerta è già pronta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl