you reporter

Il caso

Sbancano col "gratta e vinci", finiscono indagati

Due biglietti milionari in quindici giorni: indaga la Guardia di finanza

Sbancano col "gratta e vinci", finiscono indagati

Tre milioni di euro con due "gratta e vinci", finiscono sotto inchiesta per riciclaggio. E' accaduto a un 40enne brasiliano residente in provincia di Mantova e a un 47enne di Caprino, in provincia di Verona. Lo scrive L'Arena. Il 40enne è riuscito, nel giro di quindici giorni, ad acquistare due "gratta e vinci" da sogno: il primo da un milione a Modena, il secondo da due milioni di euro a Garda, insieme al conoscente veronese. Una doppia vincita che ha fatto raddrizzare le antenne dell'Uif, l’Unita di informazione finanziaria della Banca d’Italia, che ha chiesto alla Guardia di finanza di vederci chiaro.

Il 40enne brasiliano, di professione piastrellista, e l'amico di Caprino sono finiti sotto inchiesta della procura di Verona con l’accusa di riciclaggio. Per il momento, lo straniero ha perso anche i soldi: il pubblico ministero, infatti, ha chiesto e ottenuto dal gip il sequestro preventivo dei due milioni e quattrocentomila euro, ovvero i tre milioni vinti detratto il 20 per cento di tasse. Il sospetto molto forte degli inquirenti è quello che il migrante, arrivato in Italia tre anni fa, abbia avuto una soffiata da un dipendente della concessionaria che distribuisce da Roma i biglietti del "gratta e vinci", anche se il suo avvocato è certo: "Solo fortuna".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl