you reporter

CURIOSITA'

L'imprenditore: "Cerco personale per Londra e Dubai. Ma che siano veneti"

Michieli: "Altro che razzismo, i veneti hanno una marcia in più"

Il reddito cancella gli stagionali

15/09/2021 - 14:40

Camerieri e cuochi da collocare al bar e nelle sale ristorante, talentuosi e di purissimo sangue veneto. A cercarli, per impiegarli a Londra o Dubai, è Alberto Michieli, 42enne di Fossò (Venezia), del gruppo Orange Hospitality. L’imprenditore non nasconde i motivi della sua preferenza, dettata non tanto dalla "vicinanza" regionale quanto da una propensione che i veneti hanno "ad avere una marcia in più". Michieli tiene a chiarire che non è solo un attaccamento alle sue radici. "Durante tutta la mia carriera ho avuto modo di conoscere e lavorare con persone di diverse nazionalità ed etnie - spiega - e sono orgoglioso di dire che i veneti sono i migliori al mondo in questo campo".

Il manager, cresciuto alla scuola alberghiera padovana Pietro D’Abano, per poi passare all’Hotel Excelsior del Lido e all’Europa e Regina di Venezia, non ci sta a sentir parlare di razzismo. "Pur sapendo di correre il rischio di essere contestato ribadisco che hanno una marcia in più rispetto a tutti gli altri - puntualizza - Per questo motivo privilegerò le domande di ragazzi della mia regione. Vorrei che ce ne fossero molti disposti a lasciare l’Italia per seguire il successo come è capitato a me".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl