you reporter

L'ALLARME

"Case di riposo allo stremo"

Uil chiede aiuti e supporto

"Le famiglie sono costrette a pagare le rette. E sfumano i risparmi di una vita"

24/11/2021 - 13:13

"La situazione delle case di riposo polesane è sempre più difficile. Perché ovunque le Rsa sono in difficoltà e tanto più lo sono strutture che hanno un bacino di riferimento di dimensioni contenute e sono esse stesse di piccole dimensioni. La pandemia rischia di dare il colpo di grazia a tante realtà in difficoltà a far quadrare i conti ed a reperire infermieri ed Oss, con una spirale che si avvita su sé stessa che vede i pochi lavoratori trovarsi gravati da carichi sempre più gravosi".

Lo spiega il comunicato stampa di Enrica Muraro e Cristiano Maria Pavarin, di Uil Fpl Rovigo. "Come previsto dalla Regione - prosegue - le Ulss hanno potuto assegnare temporaneamente a Centri servizi anziani proprio personale neoassunto per sopperire alle carenze di organico. In Polesine il personale autorizzato a turni nelle Rsa ammonta a sei unità. Ma le necessità sono ben maggiori, anche perché, purtroppo, i contagi Covid stanno tornando ad interessare anche gli operatori vaccinati. Accanto a questo intervento urgente, la Regione ha ipotizzato una programmazione più strutturata di risorse da destinare alla Rsa. La situazione in questo momento, tuttavia, necessita di azioni incisive e tempestive". 

"Anche i ristori che sono arrivati per l’emergenza pandemica si sono rivelati una goccia in un mare. Tuttavia altri fondi sono stati stanziati a livello nazionale, ben 10 milioni di euro complessivi. La carenza di infermieri professionali è a tutti gli effetti un’emergenza sanitaria e così deve essere affrontata a fronte di scelte anche estreme, come ad esempio la sospensione o il ridimensionamento di alcuni servizi che non hanno carattere di urgenza, questo dovrà avvenire prima che il sistema possa implodere Senza dimenticare  nel futuro la necessità di una nuova programmazione in tema di facoltà  infermieristica e nuovi corsi per formare nuovi operatori socio sanitari".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl