Cerca

IL CASO

"Niente gay, in famiglia": spaccano le ossa al 16enne

Allucinante episodio nella giornata contro l'omotransfobia, feroce pestaggio, naso e costole rotte

"Niente gay, in famiglia": spaccano le ossa al 16enne

E' accaduto tutto durante la giornata internazionale contro l'omotransfobia, ma, in qualunque momento fosse accaduto, sarebbe stato comunque uno schifo unico. Un adulto ha picchiato a sangue il nipote 16enne, gay, prima da solo, quindi chiamando in aiuto altre tre persone, che pare si siano prestate senza particolari problemi. E' accaduto nel Cosentino.

Una vicenda allucinante, resa nota da Silvio Cilento, presidente di Arci Cosenza, con un post su Facebook. A monte di tutto, la ferma determinazione a non accettare l'orientamento sessuale del ragazzino, a costo di spaccargli le ossa, come in effetti, il gruppetto di trogloditi ha fatto. Il giovane ha infatti riportato, a quanto si apprende, fratture alle costole e al naso.

"Non vogliamo ricchioni in famiglia", gli avrebbero urlato, mentre lo prendevano a calci e pugni. Per fortuna, sono state fatte le opportune denunce alle forze dell'ordine, che ora indagheranno sulla oscena vicenda.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy