Cerca

VENETO

"I ladri avvelenano i cani per rubare indisturbati"

L'allarme arriva dal Trevigiano, un animale morto, un altro salvato in extremis

Il Comune approva il regolamento delle aree sgambamento per i cani

L'allarme arriva dal Trevigiano, per la precisione dal Comune di San Zenone. Qui, un residente segnala come entrambi i suoi cani, un pastore tedesco e una meticcia, siano stati avvelenati. Il primo ce l'ha fatta, forse aiutato dalla stazza, mentre la seconda, decisamente più minuta, nonostante tutto il prodigarsi del personale medico è morta. I due cani hanno cominciato assieme a non mangiare più, ad avere diarrea e a perdere sangue dalla bocca.

Sono i sintomi tipici dell'avvelenamento, come, del resto, ha confermato il veterinario dopo la visita. Qualcuno, quindi, ha cercato di uccidere consapevolmente i due animali. E, nel padrone, alla luce anche di quanto sta avvenendo in questo periodo, si fa strada un sospetto tremendo.

Ossia che i due animali siano stati avvelenati dai ladri nel corso di un sopralluogo in una abitazione che erano intenzionati a prendere di mira in seguito e nella quale, quindi, non volevano "sentinelle":

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy