you reporter

India, fascino incredibile <br/> tra spiritualità, colori e gentilezza

Asia

48359
Chi entra in un’agenzia viaggi e chiede informazioni sull’India si vedrà consegnare cataloghi dove al nome del Paese asiatico è, quasi sempre. affiancato l’aggettivo “incredibile”.


Che cosa ha di così sbalorditivo l’India? La risposta l’ho trovata quando ho visto una mucca, animale sacro e quindi intoccabile, bloccare ad un incrocio il caotico traffico di Jaipur, la capitale del Rajasthan. Nessuno ha suonato o urlato: tutti pazientemente hanno atteso che il quadrupede si spostasse.



E anche quando ho visto un elefante, con il conducente che tranquillamente dormiva sulla groppa, zigzagare tra le centinaia di auto, tuc-tuc e sgangherati furgoncini che transitavano sulla strada che da Jaipur conduce a Forte Amber. “L’elefante ha una buona memoria, una volta imparata la strada per andare al lavoro o tornare a casa ci va da solo. Agli incroci o quando attraversa la corsia tutti si fermano e lo lasciano passare”, mi ha spiegato la guida, lasciandomi di stucco.


Ecco, l’incredibile India è questa. Ma non solo. E’ una terra che conquista per i suoi colori, l’ospitalità e la gentilezza degli abitanti (namastà è il saluto che fanno a tutti unendo a preghiera le mani), la spiritualità ed i forti contrasti. Tra marmi ed arenarie rosse, tra stoffe preziose ed arabeschi, il fascino che questa terra misteriosa continua ad emanare sembra rimanere sospeso nel tempo. Come senza tempo è la storia d’amore che sta alla base dell’incomparabile Taj Mahal, la settima meraviglia del mondo, che si trova ad Agra. Un magnifico sogno in marmo bianco eretto al centro di un lussureggiante giardino. Venne fatto costruire nel 1631 dall’imperatore Moghul Shahjehan per ospitare la tomba dell’amata moglie Mumtaz Mahal, morta nel dare alla luce il 14 figlio dopo 17 anni di matrimonio.



Per la sua realizzazione furono raccolte 65 tipi di pietre preziose, perle e coralli e vi lavorarono 20.000 artigiani per 22 anni. Colpisce l’abilità con cui sono stati finemente intagliati i marmi ed incastonate, quasi cesellate, nelle pareti interne le pietre dai molti colori. La sua bellezza è indescrivibile. Si può dire che ogni visitatore trova il suo Taj Mahal preferito in momenti diversi del giorno. Il marmo del monumento, infatti, assume le infinite sfumature di colori del sole, della luna, del crepuscolo e del tramonto. E’ una perla in un paesaggio immacolato. Una visita la merita anche il Forte di Agra, antica residenza imperiale.


Il contrasto dei colori si percepisce in tutta la sua cromaticità a Jaipur, la città rosa, così chiamata per la cinta muraria e gli splendidi palazzi in arenaria rosa.


Jaipur, la città della cultura, dei forti, delle sabbie dorare e del calore popolare, rivive con il suo storico passato le leggende gli antichi Rajput. Al colore rosa degli edifici, da vedere Hawa Mahal, il palazzo dei venti, si aggiungono quelli degli abiti delle donne, dei turbanti degli uomini e dei pittoreschi bazar. A 11 chilometri da Jaipur, nella sommità di una collina, si trova Forte Amber da raggiungere a dorso di elefante. All’interno palazzi e padiglioni di raffinata bellezza. Ciò che affascina è Sheesh Mahal, atrio degli specchi, dove una sola lampada si moltiplica in centinaia di riflessi. A Jaipur si trova anche il “Sancrat”, il principe della Meridiana, un gnomone alto 90 piedi.



Ricca di fascino è Mandawa, fondata nel XVII secolo da alcune famiglie dei facoltosi mercanti. Le haveli, dimore riccamente affrescate nello stile Shekawati, costruite lungo le piste della carovana che conducevano in Pakistan, riservano sorprese continue. Al centro della cittadina l’imponente fortezza che racchiude il palazzo Thakur.


Fuori dai circuiti del turismo di massa, ma assolutamente da non perdere, il Pozzo-Palazzo, del IX secolo, costruito come un’immensa cisterna a gradoni, con all’interno tre templi induisti, con lo scopo di raccogliere l’acqua.


Il tour operator Viaggindia (www.viaggindia.it) di Kesar Singh, attraverso il corrispondente indiano Gita, è specializzato nell’organizzare pacchetti turistici individuali e per gruppi, proponendo strutture alberghiere di buon livello in tutto il Rajasthan.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl