you reporter

Un Paese all’avanguardia <br/> circondato dal deserto

Qatar

quatar[1].JPG
DOHA - Tradizione e futuro in Qatar si fondono e si integrano, regalando emozioni forti, uniche. Il silenzio suggestivo del deserto con le dune di sabbia che cambiano forma continuamente e assumo colori diversi a seconda dell’inclinazione dei raggi di sole, contrasta ma affascina con lo spettacolo della skyline di Doha, città che vanta il primato di avere la più rapida crescita al mondo. Da villaggio di pescatori, in soli 33 anni, Doha è diventata una metropoli internazionale dove vive quasi il 60% della popolazione (circa 2,5 milioni di persone) governata dallo sceicco Hamad bin Khalifa Al Thani.


Situato in una piccola penisola, il Qatar per tre lati è circondato dal golfo Persico, mentre a sud confina con l’Arabia Saudita. Negli ultimi anni si sta aprendo sempre più al turismo, affermandosi come una delle destinazioni più gettonate anche per il business. Non solo per il clima, che nei mesi invernali è decisamente gradevole, ma anche per i stretti legami commerciali con l’Occidente: il gas del Qatar approda ogni giorno al terminal davanti al Delta del Po. Inoltre, Doha nel 2022 sarà alla ribalta internazionale in quanto ospiterà la Coppa del Mondo Fifa.


A sole cinque ore di volo dall’Italia con gli ottimi collegamenti della Qatar Airways, Doha ( in arabo significa grande albero) è adagiata in un’ampia baia a forma di mezzaluna e dall’alto si presenta come una selva di grattacieli dalle forme più futuristiche che svettano lungo la costa.


La passeggiata d’obbligo è lungo la Corniche da dove si gode una vista mozzafiato sull’intero golfo. Stupisce nel vedere che fra le principali attrazioni vi è quella di un giro in gondola. A sottolineare la forte attrazione per la città dei Dogi oltre alle vere gondole, molti edifici del centro hanno le finestre che richiamano le bifore e le facciate sono dipinte con i colori pastello delle case della laguna veneta. Anche il vivace quartiere degli affari West Bay merita una visita come pure The Pearl-Qatar, un’isola artificiale che si estende si circa quattro milioni di metri quadrati. Per lo shopping il luogo ideale è il Porto Arabia Boardwalk dove si trovano lussuosi negozi che espongono i più gettonati marchi di abbigliamento “made in Italy”.


Nella parte vecchia, dominano gli edifici dalla tipica architettura araba che si affacciano lungo le strette vie, che racchiudono il variopinto souq, dove si può acquistare di tutto: dalle spezie inebrianti, ai tessuti pregiati fino ai ricercati falchi. La falconeria è lo sport nazionale. Da vedere la Moschea dorata, il Museo Nazionale e quello dell’Arte Islamica che nei quattro piani raccoglie la storia degli usi e delle tradizioni della popolazione. Passeggiando nel souq o nel quartiere dello shopping ci si sente tranquilli, sicuri: qui l’ospite è rispettato e non è mai importunato dall’insistenza di chi vuole venderti qualcosa a tutti i costi.


Se ci si stanca degli stravaganti ristoranti e alberghi e shisha bar a 5 stelle in poco più di due ore di auto è possibile raggiungere la quiete ed il silenzio del deserto. Il safari nell’Inland Sea (www.gulf-adventures.com) , che separa il Qatar dall’Arabia Saudita, è uno spettacolo da non perdere, specie quando c’è l’alta marea. Un tour mozzafiato sulle imponenti dune, provando l’emozione di discese da brivido, prima di raggiungere il campo tendato per gustare, intorno al fuoco, i piatti della pura tradizione araba, illuminati, al tramonto, dagli ultimi raggi del sole che infiammano le dune di sabbia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl