you reporter

Carnevale in Tirolo, tra maschere, cortei e incantesimi

Il viaggio

70161
In Tirolo la tradizione del Carnevale è antica. Un evento che coinvolge interi villaggi. Le figure e le maschere ricordano il culto del sole e gli incantesimi di fertilità, con la lotta contro le forze del male e l’invocazione degli spiriti vitali.



Gli spettatori restano affascinati dalle esibizioni variegate e impetuose, caratterizzate da maschere sfarzose, realizzate a mano, e da costumi pregiati. Carri allegorici decorati con fantasia completano il corteo di questi gruppi e figure tradizionali, regalando spensieratezza, buon umore, distribuendo anche qualche leccornia. In ogni paese c’è un’usanza, una tradizione che rivive nel periodo del Carnevale.



Sono passati quattro anni dall’ultima volta che il Carnevale a Tarrenz è stato portato in scena. Domenica 29 gennaio il corteo festeggerà il suo ritorno con una birra speciale, la Tarrenzer Fasnacht Bier prodotta dal birrificio Starkenberger, esclusivamente per questa occasione. Le figure centrali del Tarrenzer Fasnacht sono la coppia di maschere dei Roller e degli Schaller, accompagnati da streghe, orsi, folletti e pittori di violini. I Roller e gli Schaller simboleggiano la lotta tra l’inverno e la primavera.



In occasione del corteo dei Muller e dei Matschgerer che si svolge nei villaggi Martha (Mühlau, Arzl, Rum, Thaur, Absam) intorno a Innsbruck e ad Hall, sono soprattutto le figure degli Spiegeltuxer, dei Melcher e dei Weißer, simboli della primavera e dell’estate, e degli Zottler, degli Zaggler, dei Klötzler e delle streghe, in qualità di rappresentanti dell’autunno e dell’inverno, a farla da padroni. Sfrenati e impetuosi irrompono nelle strade e nei locali, a ritmo di passi e danze. Ricevere un colpetto dei Muller e dei Matschgerer sulla spalla è un auspicio di fortuna e fecondità.



Il 12 febbraio sarà la volta di Absam con il corteo dei Matschgerer. La cavalcata dei “Wampelerreiten” di Axams è uno spettacolo unico al mondo che si svolge tutti gli anni in occasione del giovedì grasso. I ragazzi e gli uomini di Axams si scontrano gli uni con gli altri nelle vesti di Wampeler e di Reiter, simboleggiando, così, la lotta tra l’inverno e la primavera. Axamer Bock, Tuxer, Nadln, Buijazzln e Altboarische sono altre figure tradizionali del carnevale di Axams, che però sfilano attraverso il villaggio soltanto ogni quattro anni, in occasione di un grande corteo. Il 23 febbraio i protagonisti del carnevale di Axams saranno i Wampeler e i Reiter.



Il carnevale di Imst è uno degli spettacoli più variegati del Fasnacht tirolese: circa 900 appassionati del carnevale trasformano Imst, ogni quattro anni, in un mare di Scheller, Roller, streghe e orsi, ammaliando tutti i visitatori. Nel 2012 il corteo Schemenlaufen di Imst è stato dichiarato bene immateriale del Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco.



Due anni prima del grande corteo carnevalesco Schemenlaufen, i ragazzi di Imst organizzano la Buabefasnacht: circa 400 ragazzini tra i 6 e i 16 anni diventano i grandi protagonisti del Carnevale di Imst. La prossima edizione della Buabefasnacht si terrà nel 2018. Fino ad allora, chi fosse interessato potrà visitare il museo del Carnevale Haus der Fasnacht.



Ogni tre anni sono gli abitanti di Nassereith a prendersi cura delle tradizioni carnevalesche: anche il Schellerlaufen di Nassereith è uno dei cortei più suggestivi del Tirolo. Le graziose maschere del corteo entusiasmano il pubblico con i loro pregiati costumi di seta in stile barocco e roccocò.

Info: www.tirolo.com

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl