you reporter

Foliage: autunno da fotografia

In montagna

98490
Per ammirare la tavolozza di colori, rossi gialli, bruni, e le mille sfumature che la natura regala con il foliage d’autunno nulla di meglio che fare una gita sulle Dolomite del Veneto e Trentino, patrimonio Unesco.
Ecco che una passeggiata diventa un’esperienza estetica mozzafiato con il gioco dei contrasti tra il giallo dorato dei larici e il manto verdeggiante delle conifere, con punte occasionali di rosso vermiglio, arancio e ocra delle varie latifoglie. Ecco alcune mete per chi decide di trascorrere un week end in montagna. Nel Parco Naturale Dolomiti d’Ampezzo, c’è il lago Soprapis, che offre un colpo d’occhio notevole: è uno specchio dai colori surreali, tra il turchese e l’acquamarina, che brilla come un gioiello. Merito delle sottili polveri di roccia in sospensione, portate dal ghiacciaio. Si sale con la funivia del Faloria, e giunti alla forcella Faloria si sceglie uno dei percorsi, lungo il sentiero 223 e poi 216, oppure lungo il 215, che vedono come tappa appunto il lago, perfetto per prendere un ultimo scampolo di sole e fare un pic-nic.

Quello che un tempo era il granaio della Val Pusteria, oggi è il “Sentiero dei Mulini”: ad acqua, vecchi anche di cinque secoli, restaurati con cura, che sorgono lungo il torrente di Terento, testimoni muti di un passato affascinante.
Si parte dal centro di Terento, vicino a Brunico, e si seguono i pannelli indicatori: lungo la strada si incontreranno il mulino Müller e poi il mulino Tolden, a poca distanza dalle spettacolari piramidi di terra create dal fenomeno dell’erosione. Seguono, poi, i mulini Hansen, Gasser, Hansleitner e Jakobe, fino al mulino Talackerer. Inizio d’autunno più colorato che mai in Alta Badia, dove la tradizione agricola alpina risplende in maniera ancora più marcata in questo periodo dell’anno, con i campi bruni, i boschi gialli, il cielo terso e le montagne zuccherate.
E non è raro incontrare animali al pascolo dietro casa o lungo i sentieri panoramici. Tra questi anche i cavalli Avelignesi, belli, biondi, eleganti, oppure i Norici con la loro possenza fisica e carattere mite.
E sono loro i protagonisti indiscussi di una delle manifestazioni più tipiche autunnali in Alta Badia: la Cavalcata di San Leonardo. La data da segnare in calendario è domenica 5 novembre: i cavalli di razza Noriker e Haflinger, che sfileranno con in sella cavalieri in costume, accompagnati da bande e carri allegorici, daranno vita ad un lungo corteo in centro a San Leonardo. Non mancheranno gli stand gastronomici dove gustare i piatti della tradizione locale, come “turtres” e “furtaies”, e il mercato contadino. L’enrosadira la conoscono tutti: è quando al tramonto i “Monti Pallidi”, le Dolomiti, si accendono di sfumature rosate, viola e cremisi. Uno spettacolo accentuato dalle tinte calde dell’autunno, il periodo in cui viene organizzato “Burning Dolomites”, nel cuore della Val Gardena.
Fino al 3 novembre, un doppio appuntamento settimanale: il mercoledì si raggiunge in tre ore il terrazzo panoramico Sëurasass al calar del sole, per ammirare la vista sul Gruppo Sella, Sassolungo e l’Alpe di Siusi (partenza ore 15), il venerdì si cammina dallo Stevia all’Alpe Juac, un’escursione più difficile, della durata di 5 ore (partenza ore 13), con una guida. L’altitudine non eccessiva rende queste mete alla portata degli escursionisti anche in autunno inoltrato. Uno dei luoghi più suggestivi che si può scoprire a Livinallongo del Col di Lana nella valle di Fodom è il sentiero delle cascate di Retiz: impossibile non rimanere affascinati dalla varietà di piante, rocce e scorci caratteristici che si incontrano, in particolare dove il Rio Chiesa si getta con grande fragore da un salto roccioso.
Il sentiero si chiama, un dialetto, “Teriol dei pisciándoi de Retic” , ed è un vero e proprio percorso botanico-storico-geologico in mezzo a prati e boschi. L’autunno è la stagione migliore per passeggiare lungo questo itinerario di un’ora e mezza circa, apprezzando i mille colori del foliage e ascoltando i suoni della natura.



LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl