you reporter

Nelle cattedrali del progresso

VIAGGI

99938
Un viaggio nel tempo, alla scoperta delle “cattedrali del progresso” ovvero l’archeologia industriale che, nell’Ottocento, ha segnato lo sviluppo e l’industrializzazione della Liguria.

Le testimonianze non mancano: dalle fabbriche alle centrali elettriche; dalle industrie alle miniere. Ad un turista attento e curioso, le testimonianze di “ieri” aiutano a scoprire la realtà di oggi. Come a Ne, paesello in provincia di Genova, dove si trova la Miniera di Gambatesa. Aperta nel 1876 con un permesso di ricerca e di estrazione del manganese, la miniera di Gambatesa è stata uno dei complessi minerari più grandi d’Europa dal punto di vista occupazionale. E’ rimasta in attività, anche se in forma ridotta, fino al 2011.

Una volta chiusa l’attività mineraria, il sito è diventato un museo (aperti fino al 31 marzo solo nei fine settimana e festivi), dove è possibile seguire le tracce del passato, perlustrando le gallerie a bordo del trenino dei minatori, costituito dai vagoncini un tempo utilizzati per il trasporto dei materiali.

La visita prosegue attraverso un percorso pedonale lungo la galleria principale. Ogni metro della galleria ricorda le difficili giornate dei lavoratori; ogni goccia d’acqua che cade dal soffitto rammenta le condizioni di lavoro estreme che affrontavano quotidianamente. Situata in un territorio racchiuso fra fitti boschi, la città di Altare è la “porta” della Valbormida, area di confine tra la costa e l'entroterra, in provincia di Savona.
La storia del paese è fin dalle sue origini intrecciata con la lavorazione del vetro, che venne introdotta probabilmente già nel 12esimo secolo dai monaci Benedettini. In otto secoli di storia, un cambiamento strutturale si verificò solo nel 1856, quando nasce la Società Artistico vetraria anonima cooperativa facendo seguito ad un accordo tra le 16 famiglie di Altare produttrici di vetro. Queste unirono le vetrerie di Altare in un’unica grande azienda: la Società artistica di manifattura del vetro.

La tradizione della lavorazione artistica del vetro vive, oggi, nelle botteghe artigiane di soffiatura e incisione e nelle fornaci del museo dell’Arte vetraria, ospitato all'interno della stupenda Villa Rosa, caratteristico esempio di stile Liberty.

Nei giardini di Villa Rosa è installata una fornace dimostrativa per la produzione di vetro soffiato. Simbolo indiscusso della città di Genova è senz’altro la zona del porto antico con le sue attrazioni principali, tra cui il rinomato acquario, la più grande esposizione di biodiversità acquatica in Europa con oltre 15mila animali. Fin dal V secolo a.C. il porto di Genova riuscì a consolidare il suo primato nel mondo del commercio marittimo del Mediterraneo, grazie alla sua posizione strategica.

Nel 1992 l’antica zona portuale, con la sua storia travagliata ed i segni del tempo glorioso, venne progettata da Renzo Piano che riuscì a renderla un vero e proprio centro turistico cittadino. Il porto antico è ora un centro multiculturale moderno, che offre attrazioni e servizi per tutte le età e per tutti i bisogni.

Nella zona del porto di Genova si possono ora vivere esperienze uniche, grazie alle innovazioni introdotte dal progetto di Piano: l’ascensore panoramico Bigo, la biosfera con piante provenienti da tutto il mondo e la città dei bambini, che fanno la gioia dei più piccoli e dei più curiosi.
Non può mancare una pedalata lungo la costa, sulle tracce della vecchia linea ferroviaria Genova-Ventimiglia. L’itinerario offre 24 chilometri di pista ciclopedonale in riva al mare, recuperata dall’ex tracciato ferroviario del Ponente Ligure. Si attraversano i comuni di Ospedaletti e San Lorenzo al Mare, passando per Sanremo. Lungo il percorso ci sono numerosi accessi alle spiagge, punti di ristoro e noleggio bici. Info: www.turismoinliguria.it.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl