you reporter

Svizzera

Alla scoperta delle cascate più grandi d'Europa a Sciaffusa

Una splendida città medievale situata nell’angolo più settentrionale della Svizzera, su un gomito del Reno dalla Svizzera orientale alla frontiera della Germania: tra la Foresta Nera e il Lago di Costanza, circondata di vigneti, si trova Sciaffusa (o Schaffhausen).

Alla scoperta delle cascate più grandi d'Europa a Sciaffusa

Una splendida città medievale situata nell'angolo più settentrionale della Svizzera, su un gomito del Reno dalla Svizzera orientale alla frontiera della Germania: tra la Foresta Nera e il Lago di Costanza, circondata di vigneti, si trova Sciaffusa (o Schaffhausen).

 

L’imponente fortezza del Munot domina l’antica città medievale di Sciaffusa, che con le sue numerose finestre a bovindo e le facciate magnificamente dipinte, rappresenta una delle città più pittoresche della Svizzera. Numerose case di corporazioni e case patrizie risalgono all'epoca gotica o barocca. Il centro storico, assai animato, offre numerose possibilità per lo shopping. Il mercato in strada, nell'attuale Vordergasse, costituiva il cuore della città.


Cosa vedere:

Il centro città è uno straordinario esempio di arte e architettura rinascimentale. Schaffhausen è famosa per i numerosi bow windows delle case delle antiche e ricche famiglie borghesi locali. Di notevole interesse architettonico è il bow window della Haus zum goldenen Ochsen (la casa del bue d’oro).

Percorrendo la strada centrale Vordergasse, arriverete ad un punto lievemente collinare dal quale potrete ammirare la fortezza di Munot, emergente accanto alla sponda del Reno, costruita tra il 1564 e il 1589 secondo un concetto di Albrecht Dürer. In questo luogo simbolo di Sciaffusa si celebrano le festività importanti, soprattutto in estate la città infatti si anima di balli e di rievocazioni storiche accompagnate dagli immancabili spumeggianti fuochi d’artificio capaci di emozionare non solo i grandi, ma anche i piccoli compagni di viaggio.

Dall’alto si scorge meglio la pianta circolare della grande superficie su cui si sviluppa la fortezza. La torre che svetta sulla circonferenza della fortezza garantisce un punto di avvistamento panoramico eccezionale, proprio sulle sponde del Reno, dal quale osservare il fitto reticolato delle abitazioni di Schaffhausen. Qui, tutte le sere alle ore 21:00, la guardia che risiede nella torre suona la campana, cosa che un tempo segnalava la chiusura delle porte della città e degli alberghi.

Da scoprire sono le Cascate del Reno che sono le più grandi e più imponenti d’Europa: l’acqua precipita su 150 m di larghezza e 21 m di profondità. Questo spettacolo naturale è ancora più impressionante nel mese di luglio, quando l’acqua raggiunge il suo massimo livello. Da Sciaffusa potete pensare ad una crociera sul Reno, una delle più belle crociere fluviali d’Europa, fino a Stein am Rhein e più lontano sull'Untersee fino a Costanza e Kreuzlingen. Merita una visita l’antica abbazia benedettina di Ognissanti, che con il suo chiostro dell’XI secolo rappresenta un importante edificio storico romano, con giardino e museo dedicato alla storia della città e all'industria.

Alla scoperta delle cascate più grandi d'Europa a Sciaffusa

Cosa mangiare:

La cucina svizzera combina influssi della cucina tedesca, francese e del Nord Italia. Molti piatti hanno tuttavia superato i confini locali e sono popolari in tutta la Svizzera. Tra questi vi sono, insieme ad altri, la fonduta al formaggio, formaggio fuso e pezzi di pane. I pezzi di pane vengono infilati a spiedino sulla forchetta da fonduta e immersi nel formaggio fuso, che viene servito nel Caquelon (la pentola di ceramica). Sempre a base di formaggio c’è poi la Raclette, formaggio fuso servito con Gschwellti (patate lesse con la buccia), cetrioli e cipolline sott'aceto e senape. C’è poi l’Älplermagronen, una sorta di gratin di patate, pasta, formaggio, panna e cipolle. Da non dimenticare il contorno: mousse di mele. Da provare sono i Rösti, una schiacciata cotta in padella con burro o grasso caldo di patate grattugiate bollite (Gschwellti) o crude, unite unicamente dall'amido contenuto nelle patate. 
Per terminare in dolcezza, oltre al celebre cioccolato svizzero, c’è il birchermüesli. Sviluppato attorno al 1900 dal medico svizzero Maximilian Oskar Bircher-Brenner, è composto da fiocchi d’avena, succo di limone, latte condensato, mele grattugiate, nocciole o mandorle. 

 

Come arrivarci:

Partendo da Rovigo in auto vi attende un viaggio di circa 6 ore verso Sciaffusa. In alternativa, potete prendere un volo dagli aeroporti di Verona o Venezia e raggiungere quello di Zurigo, da cui Sciaffusa dista solo 40 minuti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl