you reporter

Germania

Norimberga: alla scoperta della città dove nacque e morì il nazismo

Una splendida meta per gli amanti dei borghi medievali, con le sue fortificazioni e le sue torri di pietra, che caratterizzano l'Altstadt e il suo magnifico castello imperiale, il Kaiserburg. 

Norimberga: alla scoperta della città dove nacque e morì il nazismo

Se state cercando una meta ideale per un viaggio primaverile che racchiuda il fascino, le ombre e le luci della storia europea del '900, allora dovreste pensare ad un viaggio a Norimberga.

Città che ospitò fino alla morte il celebre artista Albrecht Dürer, Norimberga è il principale centro economico e culturale della Franconia, la parte settentrionale della Baviera, nonché seconda città della regione per grandezza ed importanza dopo Monaco. Essa, in un certo senso, rappresenta il luogo dove il nazismo trovò natali e morte. Hitler la scelse infatti per i grandi congressi e parate del partito nazionalsocialista, qui nel 1935 vennero promulgate le prime leggi razziali e, subito dopo la fine della seconda guerra mondiale, si svolse il Processo di Norimberga dove un tribunale militare internazionale giudicò i crimini dei gerarchi nazisti, molti dei quali vennero condannati a morte per impiccagione.

Questa città è una splendida meta per gli amanti dei borghi medievali, con le sue fortificazioni e le sue torri di pietra, che caratterizzano l'Altstadt (città vecchia) e il suo magnifico castello imperiale, il Kaiserburg

Cosa vedere:

La visita del centro storico di Norimberga parte dalle possenti mura di cinta, erette tra il XIV e il XV secolo, che, estendendosi per 5 km, racchiudono la parte più antica della città. Meritano una visita la trecentesca chiesa di St. Martha, che dal 1578 al 1620 fu la sede dei "Maestri Cantori di Norimberga", e la gotica St. Lorenz, la cui costruzione iniziò nel 1280 per concludersi alla fine del '400 con l'aggiunta delle due possenti torri campanarie.

La piazza principale è la Hauptmarkt che fin dal Medioevo è il principale punto d'incontro della città. Qui si trova la Schöner Brunnen, una originale fontana a forma di pinnacolo, risalente alla fine del '300 e alta 19 metri.

Il monumento più imponente e maestoso della città è sicuramente il Burg, la grande fortezza della città eretta a partire dal 1039 come residenza degli imperatori per poi diventare nel Quattrocento una cittadella militare. Sono certamente da visitare gli interni della parte più protetta della fortezza, la Kaiserburg, che ospitava gli appartamenti privati della famiglia imperiale.

Tra i musei occorre visitarne tre.: il Germanisches Nationalmuseum, che ospita in una struttura di 25.000 mq più di 1 milione di oggetti che coprono un lasso di tempo che parte dall'Età del Ferro e si conclude quasi ai giorni nostri; il Verkehrsmuseum, dedicato alla storia del sistema ferroviario in Germania a partire dal 1835 e lo Spielzeugmuseum, aperto nel 1971 in un edificio dalla facciata rinascimentale, è dedicato al magico mondo dei giocattoli.

Subito fuori dalla città vecchia si trova invece il suggestivo Johannisfriedhof, l'antico cimitero di San Giovanni con le tombe di alcune personalità di Norimberga come Albrecht Dürer, Adam Kraft e Veit Stoss.

Cosa mangiare:

Se avete in programma un viaggio in Franconia, meglio che dimentichiate la dieta. Norimberga potrebbe essere definita il magico mondo della salsiccia.  Norimberga è la città dove è nata l’arte di insaccare salsicce. I tipici Wurst di Norimberga sono grandi come un dito, sono serviti cotti alla brace su di un letto di crauti e accompagnati da insalata di patate. Assaggiando un Drei im Weckla, potrete in un colpo solo assaggiare 3 salsicce tipiche in un unico panino. Ottimo da portar con sé durante il giorno. Speso mangiato per pranzo, è davvero comune tra gli abitanti del luogo e tutti i turisti.

I tre tipi di salsicce che troverete a Norimberga sono il Brätwurst, un insaccato di carne di suino, di manzo o di vitello, il Leberwurst, fatto di carne  tritata di maiale o vitello a cui va aggiunto il fegato, e la Weißwurst, ovvero la salsiccia bianca tipica della cucina tedesca, ma principalmente della regione della Baviera. Si tratta di un salume fatto con carne di vitello, cotica e pancetta di maiale. Secondo la tradizione va servito ben aromatizzato con limone, cardamomo, noce moscata, zenzero, prezzemolo e cipolla. Infine, non lasciatevi sfuggire l’occasione di assaggiare l’autentico Brezel, un pane tipico del posto diffuso anche in Austria, in Svizzera ed in Italia, precisamente nel Trentino Alto Adige. Gli ingredienti inseriti in questo pane popolare sono farina, acqua, bicarbonato di sodio, malto e lievito di birra, e viene cosparso poi con semi di sesamo o di papavero. 

Come arrivarci:

Dagli aeroporti di Venezia e Verona potrete raggiungere quello di Norimberga, sfruttando i voli low cost delle diverse compagnie che effettuano questa rotta.

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl