you reporter

Calcio, vino e... New Angel's<br/>gli ingredienti giusti sono a Stienta

L'aperitivo

STIENTA - Basta mettere il piede all’interno del locale e ci si rende conto che al New Angel’s è sempre festa. A Stienta, lungo la strada provinciale, è impossibile non accorgersi del bar gestito dai fratelli Ciandrìn e Mirco, che assieme a Tano formano un vero e proprio trio delle meraviglie. I primi nel polesine a servire all’ora dell’aperitivo, oltre ai tradizionali spritz e prosecchi, l’altoatesino Hugo; un aperitivo leggermente alcolico, originario dell'Alto Adige, ma diffuso in tutto il Triveneto, Austria e Germania, a base di prosecco, sciroppo di fiori di sambuco o di melissa, seltz o acqua gasata e foglie di menta.

Il locale è frequentato da persone di tutte le età e di tutte le estrazioni sociali; dal rappresentante incravattato che si ferma per uno spuntino veloce e un’acqua brillante, al biker che non resiste a sorseggiare una delle deliziose birre servite dalle belle bariste Milly e Chiara. Nel locale clienti di tutto rispetto, come il poliedrico Jejo, ex apprezzato portiere di molte squadre altopolesane che assieme all’amico Pièr intrattiene i clienti con la sua grande simpatia e con le sue apprezzate storie di vita.

Aperto da più di due anni, il New Angel’s è conosciuto e apprezzato in zona non solo per gli aperitivi accompagnati da ogni genere di stuzzichino più o meno tradizionale, ma anche per le feste organizzate dai gestori che con l’aperitivo con dj del sabato sera, i tradizionali motoraduni, le feste della birra , le forchettate e i famosi panini con la salsiccia, prendono letteralmente per la gola i loro clienti.

“Ci divertiamo noi per primi - spiega Ciandrìn - quando vediamo i clienti soddisfatti, per noi tutto va bene”. Un’analisi più che organolettica dei vini serviti al bancone la fa Andrea, esperto enologo e provetto sommelier. “Non è solo importante bere del buon vino - spiega - ma è fondamentale saperlo abbinare a quello che mangiamo”. E con l’occasione i gestori rivelano che a breve proporranno una serata con castagne e vino novello.

Ad accogliere i clienti è quasi sempre Juve, un simpatico ed affettuoso meticcio bianco e nero, vera e propria mascotte del locale. “Quando lo prendo vicino a me a guardare la partita - racconta Mirco - vinciamo sempre!”. Che il locale andasse di pari passo con il calcio lo si era capito nel vedere all’interno molti dei volti noti del calcio altopolesano. “Da un paio di anni - spiega Ciandrìn - la squadra degli amatori Stienta, al sabato, prima della partita viene a pranzare qui da noi”.

Forse questo potrebbe essere uno dei motivi per i quali i ragazzi allenati da mister Teofili non hanno brillato nell’ultimo campionato; forse il buon cibo e l’ottimo vino sono da tenere buoni per il post partita e non per la preparazione agli incontri.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl