you reporter

Fine settimana di concerti <br/> nei locali del Polesine

Weekend

frenetika.JPG

I Frenetika

Ritorna la musica live al Borrachito di Rovigo che questa sera, venerdì 29 gennaio, ospita i Frenetika, il bello della musica italiana. Il progetto Frenetika, nasce dall'idea di cinque musicisti di grande esperienza: proporre uno spettacolo alternativo al tradizionale live dove la gente riesca a diventare parte integrante di esso. Di qui la necessità di proporre un repertorio puramente e insolitamente italiano. E' considerata dal pubblico come una delle band più alternative nel piano musicale che propone dai classici medley anni '60/70, fino agli ultimi successi radiofonici rivisitati e riarrangiati in chiave moderna e Dance. Sabato ritorna la cena spettacolo con Miki B e Marcello Treossi.


Questa sera ritornano al Cortes di Rovigo le tapas dello chef Lamberto Gasparetto. Dopocena ci si scalda con la musica di Mattia Rizzato mentre sabato arriva l'originale party 50 Sbavature di Nero con in consolle il resident deejay Stefano Marzola. L'aperitivo domenicale chiude in bellezza il weekend di Marco Ferrari e Sonia Gozzo.


Grande weekend live per il Caruso di Papozze che questa sera attende sul palco la Shary Band. L'ex modello Shary, e il suo coinvolgente tributo alla musica dance, divertono anche il pubblico più difficile toccando successi degli anni '50, musical fino alle hit anni '90 e quelle radiofoniche dei nostri giorni. Il tutto con cambi di costumi ed un ritmo in crescendo veramente coinvolgente. Domani sera un altro grande ritorno: White Queen. La band, nata nel 2003, è indubbiamente unica per l’estrema cura dei particolari che portano alla realizzazione di uno spettacolo suggestivo e sorprendente. Un mix di musica, teatro, trasformismo e cabaret alimentato dalla somiglianza di ogni elemento al corrispettivo componente della band. Originari della Manduria terra del Primitivo, vino tipico pugliese, i White sono capitanati dal trentenne Piero Venery, da anni consacrato al ricordo di Mercury, l’ultimo immortale del rock. "Credo di essere stato prescelto – sottolinea lo stesso Piero – la mia è una vera missione: tramandare il mito di Freddie Mercury alle nuove generazioni". Caratteristica unica della band è ricreare sul palco veri e propri videoclip tra cui la hit I want to break free, con l’esilarante travestimento femminile collettivo e Living on my own nel quale irrompe l'animazione di un'eclettica drag queen.


Musica rock questa sera anche al Malgarì di Rovigo. Il locale, nella nuova location in viale del lavoro, ospiterà dall'aperitivo in poi una maratona rock con Jimmi Cash deejay, specializzato nel rock’n’roll e rockabilly dagli anni ’50 agli anni ’70. Animatore anche al microfono, Jimmi Cash propone, nei suoi set, classici di artisti come Elvis Presley, Jerry Lee Lewis, Little Richard, Johnny Cash. ma anche hit di band rockabilly e rock più recenti.


Musica e divertimento questa sera anche al Khun di Adria. Il locale della famiglia Celadin rinnova la fiducia al resident Mister P deejay che sarà affiancato dalla voce di Matthew Vox e dalla carismatica regular guest La T. Grande attesa intanto per martedì 9 febbraio, extradate per festeggiare il Carnevale, proprio in occasione del Martedì Grasso.


Reggae music domani sera, sabato 30 gennaio, al Big Ben Pub di Buso che attende il concerto live di Acsel e The Reggae Rebel Band. Il locale di Monica vi aspetta però già a cena con i suoi hamburger ed ottima carne alla griglia in perfetto american style.


Chiude il weekend l'apericena al Caffè San Marco di Rovigo che ritorna domenica 31 gennaio con in consolle Jimmi deejay. L'appuntamento è in collaborazione con El Borrachito, I-Sushi Solesino ed Eva Staff.


Sabato 6 febbraio, giusto in tempo per il gran finale del Carnevale 2016, l'appuntamento è alla Hostaria Hospital, in via Badaloni, nel cuore di Rovigo, farà da palcoscenico a “Carnival”, una grande cena in maschera a cui seguirà, come da copione, un’altrettanto grande serata di musica dal vivo con Sandro Lavezzo. Cena con il menù sempre all’avanguardia dell’Hospital più musica e ballo, dunque, per arrivare caldi al punto giusto allo sprint finale verso il martedì grasso. Cena più dopocena, per la cronaca, a 25 euro. Consigliate dunque le prenotazioni, magari con un po’ di anticipo. E se qualcuno resterà fuori, non dica che non lo avevamo avvisato. Naturalmente, trattandosi di una “cena in maschera” è gradita la... maschera. O il travestimento. Verrà costituita una giuria di tre persone (fra i quali, lo assicuriamo da ora, anche un nostro rappresentante) a cui spettarà il compito di selezionare durante la festa le tre finaliste. Le foto delle tre maschere verrano immediatamente pubblicate sulla pagina Facebook dell’Hostaria Hospital. Il gioco, a questo punto, sarà convincere il maggior numero di partecipanti alla serata (ma anche di amici lontani) a mettere un "mi piace" sull’immagine della maschera preferita. Al termine della serata verrà proclamata la maschera vincitrice, alla quale andrà un premio offerto dall'enoteca Divinho.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl