you reporter

Palazzo Roncale

Le star dell’antico Egitto pronte per la tournée in Cina

Le mummie Meryt e Baby nei musei del Dragone, ma dal 2019 saranno a Rovigo

Le star dell’antico Egitto pronte per la tournée in Cina

Meryt e Baby escono di scena, pronte a partire per la Cina, prima di ritornare a Palazzo Roverella nel 2019.

Meryt e Baby, le due popolarissime mummie patrimonio della collezione egizia dell’Accademia dei Concordi, si allontanano dai riflettori di Palazzo Roncale, dove sono state al centro dell’attenzione dal 14 aprile a domenica scorsa. Per qualche settimana rimarranno a Rovigo per prepararsi adeguatamente alla grande trasferta cinese.

Meryt e Baby saranno, come già da tempo annunciato, le star della più importante esposizione sull’antico Egitto in Cina. Prima tappa all’Hubei Provincial Museum di Wuhan, per continuare il loro tour sicuramente trionfale in altri tre musei del paese asiatico. Il debutto all’Hubei Provincial Museum di Wuhan è già di enorme rilievo: si tratta infatti di uno dei musei più famosi della Cina, con una grande quantità di reperti storici di interesse nazionale.

Il bilancio del progetto espositivo voluto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, affiancata da Comune e naturalmente dall’Accademia dei Concordi, è di grande soddisfazione. Sono stati quasi 11.400 gli ammiratori in visita a Palazzo Roncale.

Le due mummie dei Concordi hanno conquistato soprattutto i più giovani, affascinati dalla storia del loro approdo in Polesine. La mostra di cui erano l’attrazione ha incuriosito anche chi non è un frequentatore di musei e attività culturali. Potenza del fascino dell’antico Egitto e di un tam tam che ha realmente coinvolto la città. Tanto da spingere la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo a prolungare di un intero mese la mostra (la cui chiusura era preventivata per il primo luglio).

Ma cosa accadrà a Meryt e Baby al rientro dalla Cina? La preoccupazione da molti espressa circa la possibile loro “uscita dalla scena” per una ricollocazione ai Concordi, è fugata dalla Fondazione e dai responsabili della stessa Accademia. È stato già deciso infatti che Meryt e Baby saranno esposte dal 2019, stabilmente, nel percorso di visita di Palazzo Roverella, accanto ai capolavori della Pinacoteca dell’Accademia dei Concordi e del seminario vescovile. Meryt e Babby, che poche settimane fa sono state al centro di una spettacolare tac per scoprire il loro mistero, non lasceranno mai definitivamente Rovigo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl