you reporter

Rovigo

La Cina chiede le mummie Meryt e Baby per un'imponente esposizione

Il progetto c'è, ma occorrono garanzie

La Cina chiede le mummie Meryt e Baby per un'imponente esposizione

Il progetto di un possibile trasferimento c'è, ma servono certezze. Al centro dell'attenzione  le mummie della collezione Valsè Pantellini di proprietà dell'Accademia dei Concordi, in fase di restauro e sotto l'occhio di un'indagine scientifica.  

A pochi giorni dalla chiusura della mostra "Egitto ritrovato", infatti, si parla già di un loro possibile trasferimento in Cina, precisamente all'Hubei provincial museum di Wuhan.

Le due mummie, infatti, potrebbero  essere le due nuove protagoniste di una mostra imponente e colossale pensata dalle autorità cinesi. Ma se il progetto sembra accattivante, occorrono certezze sul loro viaggio, modalità di conservazione e così via. Insomma, Meryt e Baby, come sono state ribattezzate le due mummie, sono ormai due star che gran parte del mondo invidia a Rovigo.

Non resta che attendere, per capire se entrambe voleranno nel lontano continente, o meno.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl