you reporter

ROTONDA

Polizia locale e questura identificano 120 giovani

Polizia locale e questura identificano 120 giovani

L’ultimo intervento tra polizia locale e questura, è stato predisposto proprio sabato scorso dal comando dei vigili urbani di Rovigo.

In piazza XX settembre sono state identificate circa 120 persone, molti giovanissimi. “Alcuni erano pregiudicati, cioè conosciuti alle forze dell’ordine - ha precisato il comandante della polizia locale, Giovanni Tesoro - ma non potendo ovviamente procedere, li abbiamo semplicemente identificati”.

Si trattava di due o tre soggetti su circa 120 ragazzi. “Gli abitanti - ha proseguito il comandante della polizia locale - sentono urlare fino a mezzanotte. Si tratta di gestire le libertà individuale e consentire da una parte ai giovani di divertirsi e dall’altra ai cittadini di poter godere del diritto alla quiete”.

Poi ha concluso: “Starà all’amministrazione trovare soluzioni che possano mettere insieme queste due esigenze”.

L’ultimo a parlare di telecamere in piazza XX settembre è stato il vicesindaco Andrea Bimbatti, che pochi giorni dopo il suo insediamento aveva dichiarato: “Davanti alla Rotonda occorre valutare l’aumento dei dispositivi di videosorveglianza. So che ci sono lamentele, cercheremo anche una maggior collaborazione da parte delle forze dell’ordine, per aumentare i controlli. E poi verificare come l’area è servita dalla videosorveglianza e se serve cercare di rinforzarla. Insomma si deve intervenire”.

Oramai da anni nell’occhio del ciclone per accuse di vandalismi e incuria, ed anche fenomeni di spaccio di droga.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl