you reporter

BADIA POLESINE

Vandali sovrani del parco Munari

In un caso il cestino dei rifiuti è stato staccato e gettato a terra. La zona in preda ai vandali

Vandali sovrani del parco Munari

Ancora una volta, l’area del complesso dell’Abbazia della Vangadizza torna ad essere protagonista di spiacevoli visite. Nella mattinata di ieri, il parco Bruno Munari si è risvegliato svelando i segni lasciati nel corso della notte tra mercoledì e giovedì, a testimonianza di una nuova azione di grande inciviltà.

Il parco che si trova solo a pochi passi dall’Abbazia della Vangadizza è dunque tornato ad essere teatro di incursioni notturne, così come è già accaduto più volte all’interno della stessa area solo negli ultimi mesi. li effetti di quest’ultima incursione vandalica si sono visti ancora una volta sui cestini dell’immondizia del parco Munari: in uno di questi, che si trova nella zona della “rotonda” centrale dell’area verde, il contenitore dei rifiuti è stato staccato dal suo supporto metallico ed è stato rovesciato a terra, spargendo cartacce, lattine ed altra immondizia nella zona circostante.

Ma anche altri cestini per la raccolta dei rifiuti non sono stati risparmiati dal passaggio di qualche malintenzionato, che ha deciso di procurare qualche ammaccatura a questa componente essenziale di ogni area pubblica. L’evidenza della scorribanda notturna si è presentata anche con l’abbandono di bottiglie e recipienti vuoti, a testimonianza del fatto che molto probabilmente gli artefici di questa dimostrazione di scarsa educazione sono alcuni giovani badiesi a cui piace danneggiare ciò che è bene pubblico. Il problema della scarsa sicurezza della zona, soprattutto durante le ore notturne, è quindi ancora presente. Neppure il maggior movimento di gente, anche nelle ore più tarde, legato al periodo estivo ha scoraggiato i malintenzionati.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl