you reporter

Porto Viro

L’Italia dei giovani si orienta nel Delta

Il “Trofeo delle regioni” di orienteering si è tenuto domenica scorsa. Il consigliere delegato Michele Capanna: “Sosteniamo e promuoviamo tutti gli sport”

L’Italia dei giovani si orienta nel Delta

“Domenica scorsa abbiamo avuto il piacere di ospitare a Porto Viro una gara nazionale di Orienteering, denominata ‘Trofeo delle Regioni’, che ha visto impegnati atleti dai 14 ai 20 anni provenienti da tutte le regioni d’Italia”.

E’ il consigliere comunale delegato allo sport, Michele Capanna, a parlare. L’orienteering è una disciplina sportiva nata all’inizio del XX secolo nei paesi scandinavi, che consiste nell’effettuare un percorso predefinito, caratterizzato da punti di controllo, con l’aiuto esclusivo di una bussola e di una cartina topografica dettagliata. Il percorso può essere effettuato di corsa ma anche in mountain bike e sugli sci. I campi di gara in genere sono i boschi e le foreste ma possono essere utilizzati altri ambienti naturali ed anche i centri storici delle città.

“Prima che gli organizzatori mi venissero a chiedere il patrocinio ed il supporto organizzativo non conoscevo bene questo sport – confida ancora Capanna - per cui mi sono documentato e l’ho apprezzato molto, dal momento che pone a contatto gli atleti con la natura e, nel nostro caso, permette di valorizzare le risorse naturali di cui il territorio del Delta è particolarmente ricco. Inoltre, per la varietà delle prestazioni richieste (doti atletiche, capacità di comprensione degli ambienti, padronanza psicologica) è considerato altamente educativo per i ragazzi. Ringrazio i professori Dentello e Ventura, docenti di Scienze Motorie del territorio, che in collaborazione con l’associazione sportiva ‘45° Parallelo Outdoor Delta Po’ stanno introducendo questa disciplina nelle scuole. La nostra amministrazione comunale promuove e sostiene tutti gli sport perché riconosce all’attività sportiva non solo un ruolo importante nella promozione della salute ma anche un valore educativo e formativo”.

“Abbiamo pertanto concesso con piacere – conclude poi il consigliere - il patrocinio a questa manifestazione e siamo stati orgogliosi che la Federazione Italiana Sport di Orientamento (Fiso) abbia scelto la pineta di San Giusto per un evento così importante, che ha messo la nostra città in vetrina: da questo momento Porto Viro è dotata di un campo di gara con mappa omologata che si presterà bene a future simili manifestazioni coinvolgenti i giovani e le famiglie”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl