you reporter

Porto Tolle

Il riso fra tradizione e innovazione

Santa Giulia centro della festa con pedalate, escursioni in trenino e stand gastronomico.

Il riso fra tradizione e innovazione

Entra nel vivo la “Festa del riso” di Porto Tolle giunta all’ottava edizione. Questa mattina (22 settembre)  alle 9,30, nella corte Rosetti di Santa Giulia, si svolgerà la vera e propria inaugurazione ufficiale con il taglio del nastro alla presenza del sindaco Roberto Pizzoli e delle altre autorità, quindi i rappresentanti delle associazioni di categoria, operatori agricoli, comitati fiera, gruppi del volontariato guidati dalla Pro loco. 

Alle 10 il convegno sul tema: “Riso: bontà italiana, eccellenza polesana”. L’incontro sarà aperto dai saluti del sindaco e dell’assessore regionale Giuseppe Pan, quindi Giancarlo Mantovani, direttore del consorzio di bonifica Delta del Po, parlerà di “Coltivazione del riso nel Delta del Po: problematiche ambientali e soluzioni”; Gian Carlo Beccari, tecnico Corteva agriservice, farà una carrellata storica sulla risicoltura; Andrea Duò, docente all’alberghiero Cipriani di Adria, affronterà il tema: “Il riso del Delta: tradizione e innovazione”; coordina Silvia Mantovani, vicesindaca e assessore comunale alle politiche agricole; seguirà il dibattito.

Il programma odierno, tuttavia, è ricco di altri appuntamenti. Alle 10 partenza del tour per visitare la sacca di Scardovari con il trenino e così per tutto il giorno, prenderà il via anche della pedalata per un’escursione guidata lungo la sacca e tra le risaie. A partire dalle 10,30 e per tutta la giornata è aperto il mercatino dei prodotti tipici e dell’hobbistica: sarà possibile acquistare prodotti tipici locali a prezzi molto vantaggiosi. Alle 19,30 partenza per un tour in notturna in mountain bike, mentre alle 21 andrà in scena il concerto “Qeen legend” tributo ai Queen.

Lo stand gastronomico prevede due aperture: alle 12,30 e alle 19 per offrire le diverse specialità di risotto preparati dalla emani esperte dei volontari della “Festa del riso”. Per tutto il periodo della manifestazione sono previste mostre e animazione per bambini. “Questa festa - sottolinea la vicesindaca Mantovani - vuole coniugare il buon cibo con la cultura del territorio agricolo, attraverso la rivisitazione delle aziende agricole presenti su tutto nel territorio comunale e che caratterizzano le singole frazioni. Inoltre è l’occasione per andare alla riscoperta della nostra identità conservata nelle tradizioni, nei canti nei costumi e nella cultura, ossia tutto quel patrimonio sociale e morale legato alla civiltà contadina”. La festa proseguirà poi per tutta ala giornata di domani con altri eventi, lo stand sarà aperto sia a mezzogiorno sia alla sera a partire dalle 19.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl