you reporter

SANTA MARIA MADDALENA

Lidia Paiato, simbolo della Cgil

Le parole del segretario Dal Zio e di Ivan Pellegatti: “Nella sua figura si specchiano tutte le donne”

Lidia Paiato, simbolo della Cgil

E’ stata intitolata a Lidia Paiato la sede della Cglil di via Eridania. Con una cerimonia pubblica che si è tenuta nella mattinata di sabato alla presenza di Fulvio Dal Zio, segretario generale di Rovigo della Cgil, di Elena Di Gregorio segretario generale Spi Cgil Veneto e Ivana Pellegatti parlamentare della X e XI legislatura e segretario provinciale Cgil Rovigo dal 1982 al 1986, è stata ufficializzata l’intitolazione ad una dirigente sindacale che, a detta di tutti i presenti, “si è sempre battuta per le donne e per i lavoratori”.

A fare gli onori di casa lo stesso Dal Zio che dopo i saluti e i ringraziamenti di rito, ha sottolineato l’importanza di un sindacato che negli anni ’50 contava oltre 83mila iscritti e che oggi ne conta circa 37mila. “Lidia è stata il primo dirigente sindacale donna della Cgil – ha ricordato Dal Zio – è assolutamente doveroso ricordarne la figura e la memoria”. Anche Marina Zaghi, responsabile Cgil di Santa Maria Maddalena, si è detta onorata di poter commemorare Lidia Paiato per ricordare momenti significativi e importanti per l’organizzazione sindacale che rappresenta.

Toccante il ricordo della Paiato, tracciato da Ivana Pellegatti che ha voluto sottolineare l’impegno politico e sindacale di una donna che purtroppo è scomparsa “troppo presto”. “Lidia era figlia di braccianti e si è impegnata in politica e nel sindacato negli anni ’50 quando a farlo erano quasi esclusivamente gli uomini – ha raccontato Pellegatti – è sempre stata dalla parte delle donne e dei lavoratori anche nei momenti più difficili. Diventata segretarie della Filtea, non ha mai fatto mancare la sua presenza sul territorio e merita assolutamente di avere una sede Cgil a lei intestata. E’ anche grazie a lei che le donne che si sono impegnate successivamente hanno avuto una strada meno difficile da percorrere - ha concluso – nella sua figura si specchiano tutte le donne della Cgil che ora possono dire di avere una sede intestata”.

L’ultimo degli interventi è toccato al segretario generale Veneto Spi Cgil Elena Di Gregorio che ha voluto ribadire i valori del sindacato e l’importanza delle donne all’interno dell’organizzazione. “E’ bello avere intestato a Lidia questa sede, perché è nelle sedi che si esercitano i diritti e la Cgil è rimasta l’unica organizzazione presente che mette il lavoro al centro di ogni attività, così come è scritto sulla Costituzione”.

Al termine dell’intitolazione, Martina Zaghi ha voluto omaggiare le numerose donne presenti con un garofano rosso al quale è stato legato un bigliettino con una bellissima frase di Rita Levi Montalcini. “E’ facile essere una femmina, bastano un paio di tacchi a spillo e abiti succinti… ma per essere una donna devi vestire il cervello di carattere, personalità e coraggio”. La manifestazione è terminata con un buffet offerto a tutti gli intervenuti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl