you reporter

San Martino di Venezze

Morì mentre era a lavoro, a processo anche il collega

L'incidente era avvenuto nel 2016

Morì mentre era a lavoro, a processo anche il collega

Il giudice per le indagini preliminari ha accolto le richieste di rinvio a giudizio per il procuratore speciale della Plastotecnica spa, e per il tecnico manutentore: un 39enne residente a San Martino di Venezze. Entrambi sono accusati di cooperazione in omicidio colposo e violazione di una serie di norme antinfortunistiche per la morte di Damiano Varetto, 38 anni di Montegrotto Terme: l’uomo che nel 2016 rimase schiacciato dal coperchio di una tramoggia nell’azienda in cui lavorava come operaio.

Il tragico incidente era avvenuto a causa di un blocco della macchina a cui stavano lavorando Varetto e il collega polesano. L’uomo, insieme al collega, fu chiamato di sera a sistemare un malfunzionamento, ma Varetto avrebbe inavvertitamente messo in funzione con il piede destro una leva, calandosi per pulire l’apparecchiatura. Il collega, forse per negligenza, non avrebbe osservato alcune disposizioni impartite dal datore.

Non solo, per la Procura la macchina doveva essere dotata di diversi sistemi di sicurezza. Una vera e propria tragedia: la vittima, infatti, arrivò in ospedale prova di vita, a causa della “rottura traumatica del cuore e shock cardiogeno da schiacciamento toracico”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl