you reporter

Rovigo

Dehors, arriva l’interrogazione

Il consigliere del Pd Nadia Romeo vuole fare chiarezza. “Sono stati spesi tanti soldi per un regolamento per poi non dare a tutti le stesse opportunità. Ma qui c'è solo il caos".

Dehors, arriva l’interrogazione

21/11/2018 - 22:41

“Farò presto un’interrogazione sulla questione dei plateatici, perché bisogna fare chiarezza sul regolamento e perché è giusto dare delle risposte agli esercenti che hanno fatto degli investimenti per adeguare i loro dehors”.

Lo ha annunciato il capogruppo del Pd Nadia Romeo, che in questi giorni durante le sue pause caffé ne ha sentite di tutti i colori: “C’è chi ha comprato sedie, ombrelloni e tavolini con progetti approvati anche dalla Sovrintendenza e ora scopre che poteva chiudere tutto con un gazebo. Questo non è offrire le stesse opportunità a tutti i commercianti”.

Il consigliere di opposizione ed ex assessore al Commercio Romeo fa notare, inoltre, come “sono stati spesi tantissimi soldi per il piano dei plateatici. Sia in termini di tempo che di consulenze. Questo per prevedere misure uguali per tutti. Dovevano essere coinvolte le associazioni di categoria, che invece dell’opportunità di chiudere gli spazi non sapevano nulla. Non è certo il modo giusto per gestire una questione che sta molto a cuore agli esercenti. Anche perché da questi investimenti dipendono anche le loro proiezioni economiche e quello che possono o non possono realizzare”.

L’osservazione e la richiesta di chiarimenti che Romeo farà formalmente all’assessore al Commercio e all’Urbanistica, sia chiaro, “non è contro questo o quel titolare, ma vuole essere a tutela di tutti, perché i commercianti sono davvero confusi e arrabbiati. E’ compito dell’amministrazione essere chiara e trasparente verso i cittadini”.

Poi conclude, “se il risultato è che al Borsa e al Nazionale lo avevano fatto togliere e qualcuno successivamente è stato autorizzato con le chiusure, questa operazione non è inserita in un piano generale. Chiederemo chiarimenti perché tutti abbiano le stesse opportunità”.

Parliamoci chiaro, avere un dehors chiuso con pannelli è ben diverso dall’ombrellone con il fungo che riscalda ben poco. Nei mesi più freddi un chiosco al chiuso significa accogliere meglio i propri clienti e più chance che rimangano a bere il secondo bicchiere.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl