you reporter

Comune

Piazzale Di Vittorio in attesa delle ruspe

Stanziati 67mila euro per la demolizione dell'ex biglietteria, ma non c’è ancora una data per il cantiere

Piazzale Di Vittorio in attesa delle ruspe

11/12/2018 - 19:11

Ma la ruspa per la vecchia biglietteria? Non sono ancora stati definiti i tempi di intervento per l’abbattimento dell’immobile che per anni ha ospitato l’ex biglietteria della stazione delle corriere. Un edificio che da anni è divenuto sinonimo di degrado e di abbandono, e che l’amministrazione comunale ha deciso di demolire nell’ottica di una più completa riqualificazione di piazzale Di Vittorio.

Ruspe ancora ferme, quindi, in attesa del cantieramento dell’area di intervento. L’abbattimento era stato annunciato dal sindaco Massimo Bergamin e dall’assessore alle partecipate Stefano Falconi. Nei giorni scorsi una serie di atti propedeutici come l’approvazione dell’operazione, finanziata con 67mila euro, prima dalla giunta comunale e poi dal consiglio comunale. Infine pochi giorni fa il settore lavori pubblici ha approvato il progetto esecutivo della demolizione dell’ex biglietteria. Un intervento da 47mila euro che si concretizzerà con l’abbattimento dell’immobile che sorge nel piazzale e al confine con via Portello. Un immobile degradato da molti anni e che nei decenni scorsi ha ospitato la vecchia biglietteria delle corriere, al piano primo, e una pizzeria, al piano terra.

In questo caso si tratta solo della prima fase dell’intervento complessivo che si completerà con la sistemazione successiva dell’area che andrà a sostanziarsi con un ampliamento dell’attuale parcheggio di piazzale Di Vittorio. Per questa seconda fase, che prevede la realizzazione di alcune aree di sosta per le auto, sono stanziati altri 20mila euro, ed anche per questo intervento il settore lavori pubblici ha approvato il progetto esecutivo.

A questo punto manca solo la data di inizio cantiere. Sindaco e assessore avevano assicurato che l’inizio dei lavori sarebbe scattato entro l’anno. Ci sono, dunque, ancora una ventina di giorni (feste comprese) per il rispetto della tempistica. L’abbattimento della vecchia biglietteria, obiettivo inseguito da anni, sarà il primo atto della riqualificazione dell’intero piazzale Di Vittorio. Per questo traguardo, però i tempi sono molto più lunghi, dato che per prima cosa occorre un bando per la cessione del piazzale stesso. L’idea del Comune è quella di adibire la grande area compresa tra via Sacro Cuore e Corso del Popolo ad una destinazione che comprenda la realizzazione di uffici, negozi e il mantenimento di uno spazio per il parcheggio.

L’immobile che presto sarà demolito da anni è simbolo di degrado, spesso utilizzato per bivacchi notturni o atti vandalici, un mostro di cemento lasciato nell’incuria e nel più totale abbandono. Ma per l’accensione delle ruspe il conto alla rovescia sebbene impostato non è ancora scattato.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl