you reporter

ROVIGO

La Gdf punta sull’ex liceo Celio

Colloqui tra comando delle Fiamme Gialle e Comune per trasferire la Guardia di finanza nell'ex sede del liceo Celio, in via Badaloni.

La Gdf punta sull’ex liceo Celio

18/12/2018 - 21:23

Qualcuno ha messo gli occhi sull’ex Liceo Celio. Si tratta dal comando della Guardia di Finanza, che da troppi anni è diviso a Rovigo tra la sede di via Badaloni e quella di Viale dell’Artigianato: una logistica che disperde energie e non è utile al lavoro delle Fiamme Gialle. L’idea non dispiace al comandante Dario Guarino, che ha anche intrapreso colloqui con il sindaco Massimo Bergamin. “Per me quella della sede è una priorità - ha spiegato Guarino - L’ex Celio potrebbe essere una soluzione temporanea, nell’attesa che si sblocchi il progetto della riqualificazione dell’ex questura, progetto ancora in essere e non tramontato”.

Nell’attesa dei finanziamenti, dunque, dietro compenso, il Comune potrebbe ospitare le Fiamme Gialle, troppo strette nel comando di via Badaloni.

L’ipotesi, già più volte emersa, ma che non ha mai compiuto un passo avanti, è quella di un trasferimento della sede della Guardia di finanza in via Donatoni.

L’edificio, che confina con l’ex Celio, comprende diversi corpi immobiliari, che si sviluppano su diversi piani, ed aree esterne, tra cui l’ex parcheggio utilizzato per le auto della polizia. Parcheggio con aperture sia su via Donatoni che su via Sacro cuore. Il complesso immobiliare, però, avrebbe bisogno di diversi interventi di restauro, una cura che prima era assicurata proprio dalla presenza della polizia, ma che ora sembra al palo.

Unico neo del palazzo che era del liceo classico: il parcheggio troppo piccolo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl