you reporter

ROVIGO

Dehors, arriva la tassa senza certezze

I titolari di bar e locali hanno ricevuto la richiesta di pagamento dell'occupazione suolo pubblico per il 2019. La polizia locale ha iniziato i primi sopralluoghi a partire dal Venezze, insieme all’Urbanistica.

Dehors, arriva la tassa senza certezze

04/01/2019 - 21:08

 A fine dicembre il primo sopralluogo sui dehors “in scadenza” - quello più necessario e impellente, vista l’eco sulla stampa - è stato fatto al Venezze, che lo aveva appena installato, con tanto di autorizzazione a lunga scadenza. Per l’occasione il comando della polizia locale ha chiesto l’intervento dei tecnici dell’Urbanistica (già perché che nel pasticciaccio dei dehors c’è un rimbalzo di competenze tra Polizia Locale, Urbanistica e Suap), per verificare l’attinenza dei materiali, dei progetti e delle strutture al regolamento.

Già, ma quale regolamento, visto che il Comune sta lavorando a una modifica del regolamento: innanzitutto via gli ombrelloni e sì strutture stabili e amovibili.

Intanto l’amministrazione comunale ha già inviato una raccomandata ai pubblici esercenti per chiedere un anticipo della tassa di occupazione del suolo pubblico per il 2019. Se i titolari di bar e locali pubblici che utilizzano plateatici non provvederanno entro la fine di gennaio sarà applicata alla tassa una mora pari al 30%. In tanti sono rimasti a bocca aperta, perché la vicenda dei plateatici sta diventando tragicomica a Rovigo.

In pratica il Comune chiede il pagamento di un plateatico, senza nemmeno avere l’autorizzazione.

Da dicembre - dicevamo - sono iniziati i controlli sui dehors esistenti. Un controllo sotto l’aspetto tecnico e urbanistico e anche sotto il profilo burocratico, delle autorizzazioni. Venezze a parte, i vigili urbani hanno fatto accesso anche in altri locali. Se il locale ha un plateatico non conforme al regolamento (già, ma quale regolamento?), il Comune darà un lasso di tempo “breve” per adeguare la struttura alle disposizioni del Comune e dell’Urbanistica.

Intanto Confesercenti attende ancora “risposte alle interrogazioni che abbiamo fatto sulla questione dei plateatici - spiega Vittorio Ceccato presidente dell’ associazione di categoria - il regolamento dovrebbe essere in corso di modifica. Abbiamo avanzato una richiesta di chiarimenti al Comune, a dicembre, sulla questione e come verrà regolamentata. Ma prima della sosta natalizia non abbiamo ricevuto risposta. E’ chiaro che chi non è in regola, si dovrà adeguare”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl