you reporter

Porto Viro

“Revoca perchè fu dichiarato il falso”

Il primo cittadino spiega il motivo per cui il finanziamento regionale concesso è stato perso. Maura Veronese: “L’amministrazione di allora richiese il contributo, partecipando al bando”.

“Revoca perchè fu dichiarato il falso”

Maura Veronese

“Ecco la verità sulla revoca del finanziamento da parte della Regione”. Il sindaco di Porto Viro, Maura Veronese, interviene con una nota per spiegare la vicenda. “Riassumo - spiega Maura Veronese - a fine agosto 2015 l’allora sindaco Thomas Giacon aveva partecipato ad un bando di concorso regionale per il recupero e la razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, richiedendo il finanziamento per l’efficientamento energetico e la manutenzione straordinaria. Il nostro Comune ha avuto quindi l’assegnazione di un finanziamento regionale pari a 248mila euro (su complessivi 310mila euro) per interventi sugli alloggi di edilizia residenziale pubblica (cosiddetta Erp) di via Contarini. Il costo a carico del Comune sarebbe stato di circa 37mila euro proprio perchè questa riqualificazione sarebbe stata sostenuta quasi interamente dal finanziamento regionale ottenuto”.

Il primo cittadino spiega: “L’allora sindaco aveva perciò affidato a AS2 il service tecnico con una determina per l’assistenza alla progettazione per una somma di circa 20mila euro. Non appena eletti scopriamo come questo cospicuo finanziamento ottenuto di fatto fosse annullabile, dal momento che durante il commissariamento del nostro Comune era già emerso appunto come l’allora sindaco, richiedente il contributo, avesse dichiarato il falso per poter partecipare al bando (ad esempio dichiarando che l’edificio da ristrutturare fosse disabitato quando evidentemente non era così)”.

“Abbiamo avuto notifica in questi giorni dell’avvio del procedimento di revoca del finanziamento concesso per il mancato rispetto del requisito di accesso al bando - afferma Veronese - E' evidente come senza il finanziamento l'intervento riqualificativo non è al momento realizzabile, ma soprattutto il nostro Comune è impegnato a pagare AS2 per la progettazione richiesta allora”.

“E’ sempre spiacevole sottolineare l'incompetenza di questi ex amministratori, oggi in minoranza, che tuttavia non perdono occasione per comparire sui giornali inanellando una serie di figuracce che si commentano da sè - conclude il sindaco - Credo che ogni loro critica all'operato della nostra amministrazione, che in poco più di un anno e mezzo ha dimostrato un’attività senz’altro superiore a quanto svolto dai predecessori in 27 mesi, lasci il tempo che trova”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl