you reporter

SUPERENALOTTO

La dea bendata regala 30mila euro

La vincita resta in paese, soddisfatti Lorena e Davide: “Investiremo sulla pizzeria”

La dea bendata regala 30mila euro

Colpo di fortuna o beffa della fortuna? Intanto Lorena e Davide si portano a casa quasi 30mila euro grazie alla cinquina fortunata 2-8-15-32-79 uscita dall’urna del Superenalotto concorso 62 del 2019. E se non fosse per quel dispettoso del 72 che non ha voluto uscire, sarebbero stati “travolti” da un ondata d’oro di oltre 150 milioni.

Ma i due butrigàn la prendono con filosofia: “Accettiamo quello che la fortuna ha voluto regalarci, i rimpianti non servono”. La fortuna si è fermata a Bottrighe, nel Piccolo bar gestito da Paola Romagnollo e Patrizio Gregnanin, poi la dea bendata ha compiuto la sola fatica di attraversare la strada e approdare nella pizzeria Ai portici che sta proprio lì di fronte, in fondo a piazza Libertà, e baciare i due titolari Lorena Rodella e Davide Furlan, entrambi 55enni.

Avete pensato come spendere questi soldi?

“Sinceramente è una bella boccata d’ossigeno per la nostra attività e così sistemeremo un bel po’ di cose. Le piccole attività come la nostra vivono sempre con il fiato sul collo, adesso potremo fare un serie di investimenti che da tempo avevamo programmato”.

Chi ha pensato i numeri vincenti?

“E’ stata Lorena – spiega Davide – ha messo insieme i numeri delle date più significative della vita di suo padre e lui dal cielo ci ha fatto questo regalo. Ma quel 72 proprio non ci stava”.

Comunque per festeggiare l’evento viene lanciata la pizza Superenalotto con tartufo, porcini e formaggio grana a scaglie.

Pienamente soddisfatto Patrizio, titolare del bar ricevitoria. “Quando l’altra sera ho ricevuto sul telefonino il messaggio dell’agenzia che mi annunciava la vincita – confessa – ho subito pensato che si trattasse proprio di loro. Ogni settimana investono 9 euro in abbonamento per le tre uscite della settimana, quindi la giocata vincente è costata 3 euro. Sono contento che sia toccato a due persone del paese, oltretutto due persone che si danno molto da fare e portano avanti la loro attività con tanto impegno, passione e professionalità. Peccato che quel 72 si sia perso per strada”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl