Cerca

IL PROGETTO

Rovigo capitale della cultura? L'idea c'è, il bando no

L'idea della nuova amministrazione guidata dal sindaco Edoardo Gaffeo è di dare continuità alla proposta. Ma serve un passo del Governo

Gaffeo lancia la petizione contro lo spostamento del Tribunale

Il sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo

L'idea è quella di portare avanti, fermamente, la proposta di Rovigo capitale della Cultura. Il problema è che si deve giocoforza attendere che il Governo pubblichi i bandi per potersi candidare a questa prestigiosa qualifica, con tutte le ricadute positive, in termini di iniziative e opportunità. L'ambizione di ottenere una vetrina d'eccellenza per il Polesine non è nuova. Si era già palesata sotto l'amministrazione del sindaco Massimo Bergamin, accompagnata in questo percorso anche dalla Provincia, all'epoca guidata dal Marco Trombini, tra i primi a comprendere appieno l'opportunità di un riconoscimento di questa portata.

Ora, con una nuova squadra di governo, particolarmente attente alla cultura, nel senso più ampio e comprensivo del termine, l'attenzione al titolo di Capitale è, se possibile, ancora maggiore. Prima, però, è necessario che siano sbloccati i bandi. Poi, si potrà lavorare nel mettere a punto una candidatura.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy