you reporter

La questione veneta

Autonomia, ora il 59% degli italiani dice sì

Intanto, i Cinque Stelle preparano un nuovo trappolone. E i governatori del Nord insorgono.

Autonomia, ora il 59% degli italiani dice sì

01/07/2019 - 19:58

Cresce la voglia di autonomia. Non soltanto nel Veneto, anche se - indubbiamente - qui la questione è molto più sentita che altrove.

Lo dimostra un sondaggio compiuto da Demos & Pi a maggio, su 1.007 persone, e pubblicato ieri da La Repubblica. Il 59% degli italiani ritiene che la concessione di una maggiore autonomia alle Regioni sia una questione importante. Un sentimento che, ovviamente, è prevalente a Nordest, dove il 65% degli intervistati ritiene importante l’autonomia, e addirittura il 27% lo ritiene uno dei due provvedimenti più importanti che possa prendere questo governo.

La percentuale si “abbassa” al 62% nel Nordovest del Paese, e nelle regioni del Centro-nord, ovvero Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria. A sorpresa, sono autonomisti anche i cittadini del Sud: il 58% ritiene l’autonomia importante. Mentre nel Lazio e in Abruzzo e Molise questa quota si riduce al 50%.

Intanto, la questione autonomia torna sul tavolo del governo, dopo l’ennesima fumata nera. Il testo, a cui lavora la ministra agli Affari regionali Erika Stefani, è attualmente sotto la lente dei tecnici del Movimento 5 Stelle, che sta facendo le pulci al provvedimento.

L’obiettivo è quello di chiudere l’accordo politico tra Lega e M5s nel corso del vertice di maggioranza che dovrebbe tenersi domani. Ma le posizioni restano lontane. Perché il M5s non rinuncia a tentare di tendere l’ennesimo trappolone al testo che avvierebbe l’iter per l’autonomia veneta. La strategia è quella di lasciare il provvedimento “aperto” ai possibili emendamenti del parlamento, che dovrebbe incassare pure il parere positivo di tutte le commissioni.

Insomma, un iter legislativo elefantiaco e denso di possibili intoppi, che rischierebbe di rimandare al mese del mai ogni reale decisione. I governatori del Nord insorgono. E la Lega, pressata da Luca Zaia, vorrebbe concedere soltanto un esame nelle commissioni bicamerali e una discussione generale sul testo in aula, senza però la possibilità di apportarvi modifiche. 

Il servizio completo e tutte le reazioni e i commenti sulla Voce in edicola martedì 2 luglio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl