you reporter

Tennis su erba

Wimbledon fa tappa a... Gaiba

Presenti alla manifestazione circa 200 fighters, ovvero i giocatori amatoriali. Singolo e doppio, maschile e femminile, nonchè il doppio misto per l’unico torneo in Italia.

Anche lo scorso weekend a Gaibledon è proseguita la Tappa di Wimbledon 2019 del Tpra, torneo giocato sui campi in erba naturale nel Circolo tennis club Gaiba, diretto da Federico Franzoso. Nel corso del fine settimana sono state disputate svariate tipologie di match: singolo e doppio, sia maschili, sia femminili, oltre che l’apprezzatissima formula del doppio misto.

La competizione ha avuto un’affluenza di circa 200 fighters, termine che in gergo identifica i giocatori amatoriali del Tpra, provenienti da tutta Italia, ma solo i più audaci sono riusciti ad assicurarsi la vittoria dell’unica tappa italiana di Wimbledon Tpra combattuta su erba, che ha permesso a tutti i fighters di identificarsi nei loro idoli, vivendo l’esperienza unica di solcare i campi in erba naturale.

Tra i giocatori, il torinese Pasquale Ruggiero magazziniere di professione e coordinatore Fit Tpra, ha commentato: “Grazie al circuito Fit Tpra sono venuto a scoprire il Tennis Club Gaiba, che in questi anni ha sviluppato un progetto stupendo. Oltre ai campi della Federazione, riservati per lo più ai campioni, i campi di Gaibledon sono gli unici in Italia che permettono a noi giocatori amatoriali di cimentarci su erba naturale".

La giornata di venerdì scorso è stata dedicata ai doppi, giocati nelle varie formule. I campi hanno visto primeggiare Sara Sontacchi e Daniela Caiolotto contro Sanrina Nesti e Donatella Olivari (9-5) per il doppio femminile, Roberto Vincenzi e Roberto Guicciardi contro Alessandro Finco e Francesco Michelin (9-4) per il doppio maschile e Livio Platania e Daniela Cailotto contro Domenico Divona e Eva Keliger (9-4) per il doppio misto.

La giornata di sabato, invece, è stata dedicata alla tipologia Limite 45 maschile, e i vincitori sono stati Sergio Sarti contro Marco Niero (7-4), e alla Limite 65 maschile, che però durante i quarti è stata interrotta dal maltempo, che ha minacciato i campi costringendo i giocatori ad una rapida ritirata e lo staff ad un precipitoso smontaggio dei campi. Fortunatamente il sereno ha concesso la conclusione della competizione nella mattinata di domenica, che ha premiato Fabio Giuntoli (in campo con Simone Guerrini 7-5).

La giornata di domenica, oltre al termine della tipologia Limite 65, ha visto giocarsi le tipologie Open maschile e Open femminile, da cui sono emersi vincenti Filippo Batacchi contro Domenico Divona (7-1) per la categoria maschile e Claudia Pagani contro Eva Keliger (7-4) per quella femminile.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl