Cerca

Diritti esclusivi di pesca

Il Consorzio prepara la protesta

Chiesta in questura una manifestazione per il 3 settembre. Il legale del Consorzio pescatori Giampietro Berti: “Tutti i pareri sono favorevoli all’affidamento diretto, la provincia non ha più scuse"

Il Consorzio prepara la protesta

Alcuni rappresentanti dei pescatori e a destra l'avvocato Giampietro Berti

Il legale Giampietro Berti: “Tutti i pareri sono favorevoli all’affidamento diretto”

“E’ necessario portare a termine gli approfondimenti ancora in corso e quindi, non si è in grado al momento di procedere”. E’ la risposta - se non negativa, per lo meno evasiva - del presidente Ivan Dall’Ara alla richiesta, formalmente ricevuta il 10 luglio scorso, dal Consorzio delle cooperative pescatori del Polesine di una proroga di 15 anni dei diritti esclusivi di pesca.

Ieri l’ennesimo incontro in provincia, l’ennesimo dalla fine di maggio a oggi, che metta al sicuro il vertice della Provincia da azioni di legittimità del suo operato e che al tempo stesso non penalizzi un comparto da 1500 addetti, oltre all’indotto.

Dal tavolo a cui ha partecipato il sindaco di Porto Tolle e consigliere provinciale Roberto Pizzoli, non è ancora emersa la soluzione, ma si punta a ottenere un affidamento diretto per un tempo “congruo”.

Intanto, non aspettano più i pescatori: la richiesta formale di manifestare sotto la sede della provincia è stata depositata in questura. La protesta è stata fissata per il prossimo 3 settembre. Sono attesi in mille da Porto Tolle. “Se la Provincia andrà in direzione opposta a quanto tutte le istituzioni consigliano, non solo prenderà una decisione impopolare, ma ma contrastante in pieno con autorevoli pareri - ribadisce l’avvocato del Consorzio, Giampietro Berti - Inoltre, la provincia aveva detto che avrebbe deciso sulla scorta dei pareri ottenuti. Sarebbe assurdo che decidesse senza tenerne conto”.

Il servizio completo sulla Voce di Rovigo di oggi 9 agosto

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy