you reporter

Rugby World Cup

Quaglio ai mondiali: "Un sogno che s'avvera"

Nicola "Bibi" Quaglio racconta l'emozione di partecipare alla coppa del mondo di Rugby in Giappone

Quaglio ai mondiali: "Un sogno che s'avvera"

Nicola “Bibi” Quaglio vestirà la maglia della nazionale italiana di rugby ai mondiali in Giappone. Domenica mattina il commissario tecnico Conor O’Shea ha diramato la lista dei 31 convocati per la Rugby World Cup che si terrà nel paese del Sol Levante dal 20 settembre. E tra i piloni c’era anche il nome del rugbista rodigino.

Penso che sia il sogno di tutti prender parte alla coppa del mondo - le parole di Bibi - anche se mancano ancora due amichevoli. Quando sarò sull’aereo diretto in Giappone potrò esultare”. Scaramantico fino alla fine, da buon sportivo, Quaglio non riesce a nascondere la sua gioia. “Sono contento perché è il frutto del lavoro che sto facendo da tanti anni - prosegue il pilone rodigino - con questo obiettivo prefissato. E dopo la grande stagione con il Benetton Treviso, finalmente la chiamata di O’Shea”. Quaglio si è fatto tutta la “gavetta” per convincere il ct azzurro a portarlo in Giappone. “Al primo raduno eravamo 50 giocatori papabili - racconta - poi via via le scremature decise dal ct, fino alla scorsa settimana, quando siamo rimasti in 40 prima della partita con la Russia. In quel momento sono iniziati i colloqui e O’Shea chiamava quelli che avrebbe lasciato a casa. E io, a colloquio, non sono stato convocato, automaticamente sono rientrato nei 31”.

Il 28enne rodigino, peraltro, troverà quasi tutti i compagni di squadra del Benetton Treviso, che rappresentano la metà dei convocati da O’Shea. “Alla fine è come stare in famiglia, sono con quasi tutti i ragazzi che vedo a Treviso - spiega - una base solida che il ct ha chiamato insieme ai giocatori delle Zebre”. I prossimi incontri in preparazione della Rugby World Cup previsti per gli azzurri si svolgeranno il 30 agosto a Parigi contro la Francia (fischio d’inizio alle 21.10) e il 6 settembre a Newcastle contro l’Inghilterra (inizio alle 19.45 locali, 20.45 in Italia). L’esordio nella Rugby World Cup in Giappone sarà il 22 settembre alle 14.15 locali (7.15 in Italia) a Osaka contro la Namibia. Il 26 settembre gli azzurri saranno a Fukuoka contro il Canada (16.45 locali, 9.45 italiane). Il 4 ottobre l’avvincente match contro gli Springboks, il Sudafrica, a Shizuoka (alle 18.45 locali, 11.45 italiane). Infine lo scontro con gli All Blacks della Nuova Zelanda il 12 ottobre a Toyota City alle 13.45 locali (6.45 italiane).

Con la Francia ho già giocato, mi manca però l’Inghilterra - racconta Bibi - è l’unica formazione che devo ancora affrontare. Dopo l’incontro a Newcastle partiremo direttamente per il Giappone. Ci aspetta una pool molto difficile, dovendo affrontare forse il miglior Sudafrica degli ultimi tre anni, che il coach Erasmus ha fatto diventare un’altra squadra, con un gioco molto bello. E poi gli All Blacks, che non hanno certo bisogno di presentazioni”. “Il nostro obiettivo deve essere quello di vincere con Namibia e Canada, per trovare il coraggio di affrontare il Sudafrica. Magari capita come a Firenze nel 2016...”. Sogna, giustamente, Bibi Quaglio, perché per vestire i colori della nazionale bisogna credere anche all’impossibile.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl