you reporter

Chioggia

Il Tso finisce con due agenti accoltellati

Arrestato un cinquantanovenne già protagonista in passato di atti di violenza. Si era asserragliato in casa e non erano bastate cinque ore di trattative per placarlo.

Derubato il tecnico delle slot, bottino di 6mila euro

Una volante della Polizia

Due agenti feriti a coltellate, cinque ore di trattative e un 59enne arrestato. È il bilancio di un Tso durante il quale il paziente si è asserragliato in casa, armato con un coltello da sub. L’arrestato, già in passato era stato protagonista di atti di violenza.

Sabato sera i sanitari del Suem e la polizia locale si sono presentati a casa dell’uomo per un Tso programmato. Quando ha visto agenti e personale medico ha chiuso la porta e ha preso il coltello. A nulla sono valsi i tentativi di fargli aprire la porta.

A quel punto è stata chiamata la polizia. Per oltre due ore gli agenti del commissariato hanno cercato di convincerlo ad aprire. Ma lui non ha mollato. Alle 3 è stato deciso di far intervenire una squadra Uopi, Unità Operative di Primo Intervento, ovvero unità speciali della polizia presenti presso alcuni reparti prevenzione crimine e questure e hanno compiti di antiterrorismo e sicurezza pubblica.

Verso le 5 è stato deciso l’intervento. Infatti per un attimo l’uomo ha socchiuso la porta. Gli agenti sono entrati con gli scudi e lo hanno atterrato. Mentre era a terra il 59enne ha colpito con il coltello le gambe di due agenti. Infine è stato ammanettato. Uno degli agenti ha uno squarcio di 20 centimetri sotto al ginocchio, l’altro una ferita meno grave. Entrambi sono stati portati in ospedale. Dopo la sistemazione delle ferite sono stati dimessi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl