you reporter

BOTTRIGHE

Plinius al festival delle foreste

Un autunno ricco di impegni

Plinius al festival delle foreste

Sono terminate le vacanze anche per le ragazze del coro Plinius diretto da Antonella Pavan, dopo l’ultima uscita pubblica avvenuta a Trieste e Duino a metà giugno. Adesso il gruppo femminile si prepara alla trasferta a Longarone in programma domenica prossima. Qui le ragazze di Antonella si esibiranno alle 17.30 nell’anfiteratro della chiesa di Longarone, come evento di chiusura della “Fiera e festival delle foreste” alla sua prima edizione. E lo faranno intonando i canti di Bepi De Marzi che sarà presento all’evento.

Secondo appuntamento in calendario è sabato 26 ottobre ad Avio, in Trentino, ospiti del Coro Monte Vignol diretto da Filippo Bandera. Si arriva a dicembre e il Plinius sarà impegnato in una trasferta nel Veronese, precisamente a San Zeno di Montagna il 7 dicembre dove canterà con il coro San Zeno. Quindi il 21 sarà a Edolo in provincia di Brescia ospiti del coro Baitone.

“Ma non è detto che queste esperienze montane si esauriscano con il 2019” annuncia Laura Rossi, presidente del sodalizio di Bottrighe. Oltre a questi appuntamenti, altre date sono in via di definizione da qui a fine anno per “far incontrare queste ragazze di ‘tera e aqua’ con la freschezza delle valli montane”. E già si lavora per la rassegna primaverile.

Intanto nei giorni scorsi le ragazze del Plinius hanno accolto con tristezza la decisione di De Marzi di lasciare la sua “creatura” fondata nel 1958, ovvero il coro i Crodaioli di Arzignano, con la prospettiva che lo stesso sodalizio possa chiudere definitivamente dopo 22mila giorni di canti, di storia e di infinite emozioni.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl