you reporter

Borra Polesine

“Siamo già sommersi dalla puzza”

I residenti contro l’ampliamento dell’impianto. “Dobbiamo sbarrare le case e tenere i condizionatori accesi”. Per non parlare di via Curtatone

“Siamo già sommersi dalla puzza”

Una veduta dell’Adige

Di sera e al mattino presto, l’area attorno a via Curtatone diventa irrespirabile. I residenti di Boara Polesine raccontano di doversi barricare in casa e nelle serate più calde, di trovare ristoro solo accendendo i condizionatori, senza lasciar passare un filo d’aria. Come in un frigorifero.

Così è disperato l’appello agli enti che devono valutare il progetto di ampliamento della “Ex nuova Amit”, oggi proprietà di Fri el Aprilia, che intende aprire una centrale a biogas cinque volte superiore a quella attualmente in attività.

“Ci sono aspetti diretti e indiretti - spiega A. R., abitante della frazione - che non devono essere sottovalutati dagli enti, dalle autorità competenti e dall’azienda stessa. La situazione di via Curtatone già adesso è abbastanza difficile con 20mila tonnellate in lavorazione in termini di inquinamento acustico, dei mezzi di trasporto e di odori insopportabili. Con il cambio di temperatura e di pressione diventano acri e urticanti per gola e occhi. Figuriamoci con 100mila tonnellate lavorate”.

Un vicino di casa, tra i più attivi del comitato di Boara Polesine, M. B., denuncia: “Oramai è una cosa insopportabile. Tre camion all’ora è un caos, non è proprio pensabile fare un insediamento di questo tipo. Le tegole di casa mia cascano dal tetto per le vibrazioni continue. E non è vero che con il biogas non c’è puzza... il tutto quintuplicato. E noi che chiediamo da anni che le puzze spariscano. Abbiamo chiesto anche delle verifiche sul compost”.

Il servizio completo oggi 13 settembre sulla Voce di Rovigo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl