you reporter

coimpo

Coimpo, la Provincia chiede risultati e nuovi campionamenti

La lettera ad Arpav, Ulss e comuni per chiedere i dati su presunto inquinamento dei terreni oggetto di sversamento dei fanghi Coimpo

Coimpo, la Provincia chiede risultati e nuovi campionamenti

La Provincia di Rovigo, e più nello specifico l’ufficio ambiente, guidato dal dirigente Vanni Bellonzi, con una lettera inviata ad Arpav, azienda sanitaria Ulss 5 Polesana e ai Comuni di Adria, Villadose, Pettorazza Grimani, San Martino di Venezze e Papozze, chiede informazioni rispetto ai “siti potenzialmente contaminati a seguito dell’attività di utilizzazione agronomica di fanghi e/o correttivi da parte delle ditte Coimpo e Agribiofert”.

Una lettera che, in poche parole, chiede informazioni rispetto ai campionamenti e all’esito di questi, e propone, facendo seguito alla richiesta dei Comuni, l’ampliamento della zona oggetto di indagine.

“Con la presente chiediamo informazioni riguardo le attività di caratterizzazione in corso dei terreni e delle colture ove sono stati sparsi fanghi e correttivi calcici, eseguite dagli enti Arpav e Ulss, in indirizzo - si legge nella lettera - Tale attività risulta infatti importante ai fini della valutazione della situazione esistente, nell’ambito delle attività di prevenzione e caratterizzazione già richieste ai proprietari con la nota del 25 settembre 2019”.

“Con l’occasione - conclude la lettera – e facendo seguito alla passata corrispondenza, i sindaci dei Comuni interessati, possono far eseguire analoga caratterizzazione anche dai proprietari dei terreni che a suo temo non erano stati analizzati”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl